Un super Aldo Andrei oggi medaglia d'argento ad Ancona


Super risultato per Aldo Andrei ai campionati italiani indoor in svolgimento ad Ancona. Nell’odierna gara di marcia sui 5 chilometri, ha conquistato la medaglia d’argento della categoria promesse.


di GIUSEPPE FACCHINI

Il marciatore del Gs Valsugana ha corso in 20’06”58 alle spalle di Davide Finocchietti e davanti a Riccardo Orsoni, vice campione europeo Under 20. Il risultato segue di due settimane l’altra grande prestazione nei campionati di società su strada ad Ostia nella gara dei 20 chilometri dove ha ottenuto il primato personale in 1h29’50” e il quarto posto.


Aldo, raccontaci della medaglia di oggi...

«Avevo fatto dei buoni test, e volevo fare bene. E’ stata una gara difficile, di tattica, sono molto contento del risultato, di essere arrivato secondo, e per la prima volta davanti ad Orsoni che due settimane fa mi aveva preceduto non di poco. Orsoni è partito bene ed è stato davanti nella prima parte di gara. Poi Davide Finocchietti ha fatto un cambio di ritmo davvero forte e incisivo, ho visto che stava prendendo troppo spazio e gli sono andato dietro. Orsoni mi è stato anche davanti ma poi ha perso terreno e l’ultima parte di gara l’ho fatta quasi in solitaria».


E’ un risultato che ti propone con ancora più forza nelle prossime gare...

«Tra due settimane sempre ad Ancona ci sono gli assoluti e l’obiettivo è di andare a medaglia e comunque con una prestazione ancora migliore. Gli allenamenti saranno improntati a migliorare il ritmo e la velocità. Spero più avanti di poter fare qualche gara nazionale in assoluto, a giugno avremo i giochi del Mediterraneo e a luglio gli Europei Under 20. Gli avversari in casa sono molto forti e poi ci sono anche quelli esteri, ma sono pronto alla sfida».


Dei campionati di società di Ostia cosa ci puoi dire?

«Ad Ostia ero arrivato preparato, la gara era importante. Abbiamo incrementato i ritmi di allenamento, sapevo quello che potevo fare. Il tempo atmosferico è stato molto brutto con un forte vento, ma in ogni caso a livello cronometrico è andata molto bene, anche perché è un tempo che in condizioni normali sarebbe stato ancora più significativo. Tra qualche settimana parteciperò anche agli italiani assoluti su strada».


313 visualizzazioni0 commenti