Tommaso Mattivi lascia un grande vuoto anche nel mondo dello sport valsuganotto


Tommaso Mattivi fotografato da il Cinque l'1 ottobre 2016 a Bovolone © Giuseppe Facchini


di GIUSEPPE FACCHINI


PERGINE VALSUGANA – Ha lasciato davvero un grande vuoto Tommaso Mattivi, 21 anni compiuti a gennaio, vittima di un incidente stradale nella notte tra il 2 e il 3 giugno lungo la strada che costeggia il lago delle Piazze. Un grande vuoto per la sua splendida famiglia, per i parenti, gli amici, e per tutte le persone che lo hanno conosciuto. Era impossibile non volergli bene, a tutti regalava il suo sorriso e tanta positività nell’affrontare la vita.


Tommaso è stato un bravissimo atleta e fino al 2016 con la maglia del Gs Valsugana ha ottenuto una serie di ottimi risultati nelle gare su pista e in particolare nelle siepi e nel mezzofondo, prima nella categoria Ragazzi e poi tra i Cadetti e gli Allievi. Aveva gareggiato anche in specialità diverse come sui 60 metri e anche nei salti. Era stato anche selezionato nella rappresentativa giovanile della Federazione di atletica trentina. Nel 2017 ha militato nell’Atletica Trento per poi ritirarsi dall’attività agonistica.

Tra le gare più belle da lui disputate, la vittoria a Bovolone in provincia di Verona nella Finale Nord-Est dei campionati italiani allievi, nella gara dei 2.000 siepi con il tempo di 6’22”49. Era il primo ottobre 2016 e la vittoria di Tommaso ha contribuito al risultato di squadra del Gs Valsugana, ai primi posti tra le società. Le foto fatte in quell’occasione testimoniano la gioia di quel giorno. Il 2016 è stato un anno molto importante, con la partecipazione al Brixia Meeting e ottimi tempi nelle varie gare disputate come nei 3.000 metri.


La foto dopo la vittoria a Bovolone, il 1° ottobre 2016. Tommaso è il quarto da destra.

Di Tommaso ci parla il Presidente del Gs Valsugana, Mauro Andreatta: «Un ragazzo sempre impegnato, serio, dava tutto, sia negli allenamenti che nelle gare, si rapportava con tutti, sempre a disposizione come tutta la sua famiglia».

Mattia Gasperini, direttore tecnico del Gs Valsugana, scrive: «Ti ricorderemo sempre come un grande atleta e un bravo ragazzo».

Anche la Polisportiva Oltrefersina con la quale ha gareggiato anche nelle gare CSI rende onore a Tommaso: «Ricorderemo la tua allegria, la tua passione e dedizione, il tuo amore per la famiglia e per la vita, il tuo sorriso!».



987 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon