Stefano Ravelli: il turismo in Valsugana e Lagorai dopo il Coronavirus



Il turismo è un settore fondamentale per l'economia italiana e ancora più per quella trentina. La pandemia del coronavirus lo ha di fatto messo al tappeto anche nel Trentino orientale e non è facile prevedere quando e come si riuscirà a ripartire, perché l'effetto della crisi in quest'ambito si farà sicuramente sentire anche al termine della fase di emergenza. Sulle prospettive del futuro prossimo turistico nel nostro territorio abbiamo fatto due chiacchiere con Stefano Ravelli, Amministratore delegato dell'APT Valsugana Lagorai...



Stefano Ravelli, da dove può ripartire il turismo della Valsugana e del Lagorai?

«Dalla sostenibilità. Noi rispetto a tutti gli altri abbiamo un grande valore aggiunto: siamo certificati! Ci siamo mossi prima delle altre destinazioni per cogliere e impegnarci sviluppando il tema della certificazione: dalla Bandiera Blu al perseguimento dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile ottenendo, prima destinazione mondiale, la “certificazione di turismo sostenibile” secondo i criteri del GSTC (Global Sustainable Tourism Council) società partecipata dall’Organizzazione Mondiale delle Nazioni Unite (UNWTO).Questa è la nostra strada che ci permette di affermare e far emergere la nostra destinazione. Tutto deve andare in questa direzione.»


Che tipo di estate sarà quella che ci aspetta?

«Sarà un’estate diversa, sicuramente con la presenza di...


LEGGI L'INTERVISTA INTEGRALE DI GIANCARLO ORSINGHER A STEFANO RAVELLI SU

IL CINQUE EXTRA DI MAGGIO – CLICCA QUI PER SFOGLIARE IL GIORNALE





106 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon