Pro Loco Borgo Valsugana: bilancio di un anno strano, senza perdersi d’animo mai


Un momento della Cena in bianco

BORGO VALSUGANA – Arrivati ormai alla fine di questo strano anno, la Pro Loco di Borgo Valsugana presenta il bilancio del 2020. Non è stato sicuramente un anno facile a causa dei vari provvedimenti in funzione del contenimento della diffusione del COVID- 19, ma il Direttivo della Pro loco non si è mai perso d’animo e...

Già a partire dal mese di aprile, la Pro Loco ha voluto dare un segnale di presenza e speranza attraverso la raccolta fondi a favore dell’Ospedale San Lorenzo di Borgo che ha portato degli ottimi risultati.

Durante il periodo del lockdown ha inoltre attivato la filodiffusione nel centro di Borgo Valsugana e nella settimana del 25 aprile ha illuminato Castel Telvana con il tricolore per dare un segnale di vicinanza.

Ha poi continuato, seppure con tutte le difficoltà e ponendo le massime attenzioni del caso, con l’organizzazione dei Venerdì d’estate.

Otto appuntamenti durante i mesi di luglio e agosto con intrattenimento in tutto il centro storico.

Non è mancato l’appuntamento con Il Borgo in Bianco, la cena in bianco organizzata quest’anno in Piazza alla presenza di numerose persone e il Festival del Canederlo lungo il Brenta con la collaborazione delle Associazioni di Borgo.

Insomma, è stata un’estate veramente entusiasmante anche con il progetto Accelera il Borgo, nato da un’idea del Direttore Artistico della Pro Loco Francesco Dandrea; un’iniziativa che ha portato alla riapertura di alcuni negozi sfitti del centro storico, i quali sono stati destinati all’esposizione di opere d’arte, alla creazione di oggetti artistici e a dei corsi fotografici. Anche in questo caso il progetto ha avuto un ottimo successo in quanto alcuni spazi sono stati poi affittati per avviare altre attività commerciali. Per far riscoprire gli angoli più caratteristici di Borgo Valsugana, la Pro Loco ha collaborato con l’Azienda per il Turismo della Valsugana nell’organizzazione delle visite guidate “Alla scoperta dei tesori di Borgo”, dove un accompagnatore di territorio ha spiegato e mostrato le bellezze del paese nei mesi di luglio, agosto e settembre. Durante il periodo autunnale la Pro Loco ha inoltre avviato un corso di formazione di avvicinamento al vino con 3 corsi da 3 serate dedicati alla degustazione e agli abbinamenti dei vini con un docente sommelier. L’associazione borghesana ha inoltre collaborato con la LILT nella Campagna del Nastro rosa illuminando il Municipio di Borgo Valsugana di colore rosa, mentre durante la settimana sulla sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, a fine novembre, è stato illuminato di rosso.

Arrivato poi questo momento delle Festività Natalizie, la Pro Loco ha collaborato nel rendere il paese vivo e colorato con alcune luminarie, illuminando il Brenta di tantissimi colori, trasmettendo così un bellissimo segnale di fiducia. Non potendo organizzare, per le note restrizioni, momenti come Santa Lucia o San Nicolò, la Pro Loco ha comunque provveduto a consegnare agli alunni delle Scuole elementari un piccolo regalino.

Il fiume Brenta illuminato per le Festività

E’ stato un anno impegnativo, di continui cambiamenti e ripensamenti, ma che nonostante tutto ha dato tantissime soddisfazioni al Direttivo della Pro Loco – composto da Anna F. Passarella, Manfredi Salomone, Denis Pasqualin, Olivia Marta, Francesco Dandrea, Christian Cena e Gabriel Facen – che ha cercato, attraverso una continua e proficua collaborazione con l’Amministrazione Comunale, di vivacizzare il paese anche in un anno che non è stato sicuramente facile per nessuno. L’augurio che la Pro Loco di Borgo Valsugana estende ai borghesani nonché a tutti i valsuganotti è quello di passare delle Buone Festività e di iniziare un 2021 che sia pieno di libertà, salute e amicizia.







109 visualizzazioni0 commenti