MotoClub Civezzano: una grande storia e nuovi avvincenti progetti futuri





Passione per la moto, amore per la libertà e attaccamento al territorio. Sono questi gli ingredienti che, nel 2006, portarono alla nascita del MotoClub Civezzano per volontà di alcuni amici con lo scopo di organizzare attività turistiche e gite sociali, per poi diventare il riferimento dell’off road enduro in tutto il Trentino.


Nel 2008, infatti, furono organizzati i primi eventi, come la prima gara di enduro a Civezzano o alcune prove di campionato triveneto MiniEnduro ed enduro oltre che alcune prove di Trofeo Husqvarna di livello nazionale.

Dopo anni di dedizione e costante impegno, nel 2018 si registrò l’esordio al campionato italiano minienduro con la partecipazione di oltre 150 piloti provenienti da tutta la penisola. Sempre nel 2018 il MotoClub Civezzano vinse il suo primo campionato italiano major con il pilota padovano Luigi Cogato, iniziando ufficialmente la sua avventura a livello nazionale.

In seguito il MotoClub organizzò una prova del Trofeo Husqvarna a Enego (VI) con la partecipazione di oltre 180 piloti, ma soprattutto riuscì a portare a casa il secondo Campionato Italiano Major grazie al pilota trentino Luca Loss.

Lo scoppio della pandemia ha fortemente segnato l’attività di qualsiasi associazione, ma ciò nonostante il 2020 non è stato affatto avaro di soddisfazioni, grazie all’organizzazione del Campionato Italiano Major ad Enego, con oltre 200 partecipanti provenienti da tutta Italia.

Attualmente il MotoClub Civezzano – presieduto da Paolo Zordan coadiuvato dal direttivo composto da Roberto Dellai, Emanuele Gorni, Luigi Valentini, Luca Vicentini, Marino Zordan, Paolo Tomasi, Mirco Giovanni Moro e Giorgio Sartori – annovera un centinaio di tesserati di cui 80 agonisti di ogni età, con piloti provenienti soprattutto dal Trentino,ma anche dal vicino Veneto.

Nel corso del 2021 un gruppo di piloti più esperti, ad eccezione del giovane portacolori Cristian Valentini, si è cimentato nel campionato italiano assoluto/Coppa Italia e Coppa FMI, conquistando ottimi risultati: la seconda posizione nella Coppa Italia per Luca Loss e la seconda posizione in Coppa FMI per Cristian Valentini.

Nel campionato italiano Major, che ha sempre portato ottimi risultati ai portacolori del MotoClub Civezzano, quest’anno si registrano un argento e un bronzo, ottenuti rispettivamente da Luigi Cogato e da Mirko Silvestrin.

Invece nel campionato triveneto enduro, competizione sempre ben seguita dal MotoClub, oltre ad incamerare decine di podi nelle singole competizioni con i piloti Cristian Valentini, Michele Dallapalma, Giorgio Sartori, Luigi Cogato e Paolo Dallazuanna, spicca il titolo di Campione Triveneto conquistato da Mirko Silvestrin e la terza posizione in campionato di Diego Siragna.

Ultimo trionfo, ma non meno importante, è la vittoria del campionato triveneto minienduro categoria Lady per la pilota Benedetta Dellai di cui il MotoClub è molto fiero anche per il quarto posto generale nel campionato italiano.

Da ricordare, inoltre, l’organizzazione della gara di campionato Trentino e Veneto enduro e del triveneto minienduro ad Enego.

che, grazie all’aiuto dei soci del MotoClub, è risultata di elevato profilo, con un Enduro Test apprezzato da tutti i piloti che sarebbe stato perfetto anche per una gara dei campionati italiani assoluti. Nella manifestazione di casa il MotoClub Civezzano ha vinto la classifica dedicata proprio ai MotoClub. Il 31 ottobre scorso, infine, il MotoClub ha conquistato la vittoria al Trofeo Regioni Motoclub svoltosi a Nocciano (PE). Ma non c’è tempo per soffermarsi a celebrare questi grandi risultati. Il MotoClub Civezzano, infatti, è già proiettato nel futuro, dove ad attenderlo vi è una grande sfida, la Scuola avviamento enduro che si vuole sviluppare in Bassa Valsugana.



Un progetto dedicato ai primi passi in moto e alla formazione di nuovi minipiloti, attività che il sodalizio di Civezzano ha perseguito per anni, ma che nell’ultimo periodo è stata bloccata a causa dell’emergenza sanitaria. Le richieste sono davvero tante, anche perché questo sport sta vivendo uno straordinario momento di popolarità e interesse.


Oltre ai grandi risultati conseguiti nel corso del tempo e ricordati sopra, il MotoClub Civezzano dispone di un altro asso nella manica che sta per sfoderare a vantaggio dei giovani.

Il direttivo presieduto da Paolo Zordan, infatti, ha messo in cantiere un nuovo progetto denominato Junior Team. L’obiettivo principale, molto ambizioso, è quello di guidare i ragazzi dallo sport agonistico allo sport professionistico attraverso il progetto Junior Team dedicato proprio ai giovani del nostro territorio triveneto, creando una squadra composta da due piloti in sella ad un Fantic enduro 50cc, Floriano Empo Pernechele e Mirco Zordan, una quota rosa Benedetta Dellai e un pilota in sella ad un 125cc, Luca Cabass.

Il progetto si avvale di prestigiose collaborazioni. In primis quella con un importante concessionario veneto leader del settore come Gabrielli Moto di Rosà (VI), una delle più importanti storie di successo sportivo-imprenditoriale del Bassanese, mentre per l’abbigliamento tecnico il MotoClub Civezzano ha deciso di affidarsi all’esperienza di Eleveit, azienda di Montebelluna (TV) con una storia trentennale nella produzione di stivali da moto e calzature tecniche da lavoro. Inoltre vi sarà una collaborazione di grande rilievo con un tecnico federale, Andrea Cabass, che seguirà i ragazzi durante la preparazione invernale e nel clou della stagione aiutandoli non solo dal punto di vista atletico e tecnico, ma anche sotto il profilo mentale.

Intenso il calendario previsto, con i Campionati italiani assoluti/Coppa Italia, Campionato Italiano Under 23 e Campionato Italiano Minienduro, oltre alla prova in Italia di campionato mondiale a Carpineti (RE) nel weekend del 25-26 giugno 2022 e a quella del Campionato Europeo nel weekend del 19-20 marzo 2022 a Pietramontecorvino (FO).

Oltre a curare nel minimo dettaglio tutti gli aspetti inerenti alle gare, il MotoClub Civezzano durante le manifestazioni allestirà dei gazebi al paddock che avranno una duplice funzione: da un lato seguire i piloti con l’assistenza alle moto e dall’altra creare un’area dedicata all’hospitality, dove funzionerà un angolo ristoro in cui verranno proposti dei gustosissimi piatti, mettendo in evidenza i prodotti tipici e le eccellenze del nostro territorio.





273 visualizzazioni0 commenti