Matteo Trentin: «Resto a casa, pensando a un giro unico»

Aggiornato il: mag 5


Matteo Trentin si allena in casa sotto lo sguardo attento dei figli

Matteo Trentin, il forte ciclisma professionista borghigiano che corre per il CCC TEAM, ci racconta come trascorre queste giornate di stop forzato, cercando di sistemare le cose di casa e, soprattutto, di tenersi il più possibile allenato e in forma in vista della ripartenza per la quale ha una grande idea...



Innanzitutto, Matteo, come state? E come passate queste giornate?

«Stiamo tutti bene, fortunatamente. La giornata è piuttosto standard. La sveglia suona un po’ più tardi del solito: i bambini non vanno più a scuola e quindi, invece di alzarci per la colazione verso le sette e un quarto, ci permettiamo di rimanere a letto fino alle otto e mezza; tanto dobbiamo stare qui… Poi i bambini giocano un po’, guardano la tv. Facciamo insieme qualche lavoro di bricolage, leggiamo libri, coloriamo, cose così. Si cucina, e soprattutto si mette a posto tutto quello che c’è da mettere a posto in casa; cose magari che abbiamo rinviato nei cinque anni precedenti. Il problema è che ormai abbiamo finito la lista delle cose rinviate, bisognerebbe trovarne di nuove! Insomma, tentiamo di rispettare il più possibile il fatto di stare a casa. Più ci resti, meno possibilità hai di essere contagiato, o di contagiare qualcun altro, e questa cosa finisce prima. Vediamo di fare il meglio possibile…»


Qualche giorno di quarantena e ti è venuta un'idea che hai subito twittato sul tuo profilo: «Perché non organizzare un...»


LEGGI L'INTERVISTA INTEGRALE DI IVAN PIACENTINI A MATTEO TRENTIN SU EXTRA

CLICCA SULLA COPERTINA



661 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon