Lorenzo Pocher all’esordio col Valsugana




Il mediano di mischia cresciuto nel Trento ha effettuato i suoi primi minuti in Serie A

C'è un rugbista trentino in più nella Serie A. Domenica scorsa il campionato di Serie C era fermo, ma il movimento rugbistico Trentino ha potuto comunque ritagliarsi un ulteriore spazio nella serie nazionale.


A Udine, nelle file del Valsugana che ha vinto per 0-29, nel secondo tempo è entrato Lorenzo Pocher, prodotto del vivaio del Trento.

Per lui poco più di 25 minuti in quello che è stato l'esordio assoluto nella categoria anticamera della Top 10.

Classe 2000 e prodotto del settore giovanile del Trento nel quale si è distinto in tutte le categorie dall'under 10 fino alla prima squadra passando anche per la selezione under 18 dei Dogi, Pocher gioca nel ruolo mediano di mischia e dallo scorso settembre è in forza al Valsugana di Padova.

Si tratta del quinto giocatore trentino a raggiungere la Serie A dopo Riccardo Trainotti (in forza al Valpolicella), Davide Galvagni (ex Verona, ora ritiratosi), Daniele Facinelli (Valpolicella e ora Perugia e fresco di laurea in scienze e tecnologie viticole ed enologiche) senza dimenticare Gaia Maris in forza pure lei al Valsugana e pilone della nazionale allenata da Andrea Di Giandomenico; Non si può non citare, inoltre, Alessandro Gambarotta convocato per uno stage con la nazionale under 19 più di 10 anni fa.

«Sono felicissimo per l'esordio di Lorenzo in Serie A – ha spiegato il coach del Trento Massimo Soldani che lo ha visto crescere–. Questo dimostra che il lavoro sul campo, l'umiltà e la voglia di fare bene alla fine premiano sempre».



«Lorenzo – fa eco il presidente della delegazione Fir Trentino Fabio Pavanelliè un talento nato e cresciuto in Trentino. Non è il primo e questo conferma quanto di buono fanno le società provinciali a livello giovanile. Non possiamo che essere felici di questo traguardo e ci auguriamo che la lista possa allungarsi e siano sempre più gli atleti trentini presenti nelle categorie che contano del rugby nazionale».

Freschissimo anche il debutto in Serie A di Thierry Pichler, utility back altoatesino classe 2002 che ha trascorso due stagioni nell'under 18 del Trento e da quest'anno è in forza al Cus Genova. A entrambi i giovani e promettenti rugbisti va da parte di tutta la delegazione un grosso in bocca al lupo per il prosieguo della stagione.








387 visualizzazioni0 commenti