La Cassa Rurale Valsugana e Tesino sperimenta per prima una App per i soci con tanti vantaggi


La Valsugana sperimenta per prima la nuova Carta inCooperazione che nei prossimi mesi sarà estesa a tutte le cooperative e darà accesso a nuove opportunità (sconti, promozioni, attivazione di convenzioni…)



Ha preso il via dalla Valsugana la distribuzione della nuova carta inCooperazione, che è stata oggetto di una vera e propria rivoluzione. Non è cambiato soltanto l’aspetto estetico (ora è bianca, non più rossa), ma soprattutto la sua funzionalità, perché è diventata la via d’accesso a tantissime opportunità grazie alla sua universalità e digitalizzazione.

La nuova carta, gestita dalla Federazione Trentina della Cooperazione, è collegata con un’anagrafe unica dei soci e delle socie di tutte le cooperative del sistema trentino ed è in grado di riconoscere i soci e abilitarli alle loro scelte di partecipazione. Consente di godere di sconti, partecipare ad iniziative, ricevere informazioni aggiornate sulle opportunità e le convenzioni, raccogliere vantaggi, promozioni e offerte, fare acquisti e aderire a progetti comuni.

Negli ultimi giorni di dicembre è partita la distribuzione della nuova tessera presso i soci della Cassa Rurale Valsugana e Tesino, che per primi potranno sperimentarne la funzionalità, cui seguiranno la Valle di Fiemme e poi gli altri territori trentini, con una graduale sostituzione delle attuali tessere e l’accompagnamento alla scoperta di tutte le nuove opportunità delle nuove.

La validità del progetto passa per la rilevazione dei bisogni e l’individuazione delle migliori soluzioni: ad esempio la Cassa Rurale Valsugana e Tesino propone ai propri soci una convenzione sanitaria dove si fa carico del 50% dei costi di un check up medico. Un investimento importante che va nella direzione della prevenzione e della tutela del benessere personale.

Per agevolare questa fase di transizione, saranno attivati dei tavoli territoriali, con l’obiettivo di progettare in ogni comunità di valle la diffusione e l’utilizzo della carta con un processo partecipativo e coinvolgente, che dia modo a tutte le cooperative di avere un ruolo attivo e propositivo.


Le novità tecnologiche della Carta

La nuova carta non è un semplice rettangolino di plastica tra i tanti da tenere nel portafoglio, ma ha tre strumenti di connessione con la piattaforma digitale della Cooperazione.

Il primo è il codice QR (Quick Response Code) raffigurato sul retro della carta. In esso sono contenute le informazioni dei soci e rappresenta quindi un codice personale che potrà essere riconosciuto da adeguati sistemi di lettura, che si stanno implementando nel territorio, quali ad esempio le casse dei punti vendita delle Famiglie Cooperative.

Il secondo strumento presente nella carta è invisibile, al suo interno, ed è un Chip Nfc (Near Field Communication) cioè una piccola antenna in grado di comunicare avvicinando la Carta ad altri dispositivi di lettura. Oltre agli stessi del QR Code, il Chip potrà essere una modalità rapida e comoda anche per altri utilizzi, come per esempio per accedere alle colonnine di ricarica elettrica per veicoli e biciclette.

L’accesso alla nuova piattaforma potrà avvenire in maniera completamente digitale tramite l’App inCooperazione (scaricabile su App Store e Play Store ma attualmente solo dai soci della Cassa Rurale Valsugana e Tesino che stanno sperimentando per primi queste nuove funzionalità) o dal sito web www.incooperazione.it.

L’App diventerà la carta digitale per eccellenza. Scaricandola, i soci l’avranno sempre a disposizione nel loro smartphone o tablet, e potranno utilizzarla per dialogare con le proprie cooperative ed interagire con tutti i touch point della piattaforma. Fornirà altresì all’utente una visione completa dei vantaggi, delle convenzioni e delle opportunità messe a disposizione dalle cooperative trentine.

Uno degli strumenti di maggior rilievo della App inCooperazione è il cosiddetto Wallet. Il Wallet permette di utilizzare in modo semplice buoni e sconti, e accumulare capacità di spesa per l’acquisto di beni e l’accesso ai servizi convenzionati.

Un esempio? Il progetto etika energia, il gruppo di acquisto per l’energia ed il gas di casa, riservato ai soci delle Casse Rurali e delle Famiglie Cooperative aderenti a Sait. Il contratto di etika che vede già 60mila utenti, sarà proposto nel corso del 2021 tramite un contratto digitale legato alla Carta inCooperazione.

I soci potranno quindi accedere al contratto etika, anche tramite App, e ricevere nel proprio Wallet lo sconto sul prezzo dell’energia pwraticato da etika, sotto forma di “utility token”, monete virtuali, da utilizzare per la spesa in Famiglia Cooperativa. Questa modalità consentirà di accrescere il potere di acquisto grazie al fatto che un euro di sconto in bolletta rimane un euro di sconto; mentre invece un euro di sconto ricevuto nella propria carta inCooperazione darà accesso ad ulteriori sconti e promozioni, con un considerevole effetto moltiplicatore.



657 visualizzazioni0 commenti