top of page

Gs Valsugana. Bilancio di un 2022 dolce e amaro

Aggiornamento: 16 gen





di GIIUSEPPE FACCHINI


Il 2022 è stato un anno segnato profondamente dalla scomparsa del grande e infaticabile presidente Mauro Andreatta, che con un lavoro straordinario ha portato la società a livelli di assoluta eccellenza nazionale.

Sul fronte agonistico tanti i risultati importanti conseguiti dagli atleti e atlete a partire da Sofia Pizzato che allenata da Giorgio Bertotti già a marzo aveva vinto il titolo italiano allievi indoor ad Ancona nei 100 metri ostacoli, per poi proseguire con la medaglia d’argento a giugno nella stessa specialità e quella di bronzo sui 100 metri ai campionati italiani allievi a Milano.

Sofia ha poi conquistato medaglie internazionali prima a Gerusalemme con il bronzo ai campionati europei di categoria e poi in Slovacchia con il bronzo nei 100 ostacoli e la medaglia d’oro nella staffetta svedese al Festival Olimpico della Gioventù Europea.

Alessandro Moser ha vinto la medaglia di bronzo ai campionati italiani cadetti a Caorle nei 1000 metri, con alle spalle solo pochi mesi di gare di corsa avendo debuttato nel mese di maggio a Mezzolombardo.

Sofia e Alessandro sono stati premiati anche alla Festa Provinciale della Federazione per i brillanti risultati conseguiti.

Ma grandi risultati sono pervenuti anche da altri atleti come Sofia Galvagnini, Giulia Cimadom, Federica Giacomoni, Aurora Sannicolò, Valentina Pedrotti, Francesco Ciola, Emma Slompo, Francesca Marchi, Annalisa Sanna, Cristian Lazzeri, Lisa Eccher, Anna Fozzer, Cecilia Sbetti, Aurora Valentini, Anna Franzinelli, Gaia Galvagni, Sofia Chiarani, Francesca Pontalti.

E da non dimenticare la vittoria nei campionati regionali allieve a Bolzano.





351 visualizzazioni0 commenti
bottom of page