Grande emozione per la “sfilata” di Bettega al Valpantena, doppietta di Melchiori a Misano


Ivan Melchiori


Anche lo scorso weekend ha regalato grandi soddisfazioni ad un portacolori della Pintarally Motorsport, Ivan Melchiori, autore addirittura di una doppietta di vittorie con la sua Porsche a Misano. Ma un’emozione forse ancora più grande ha destato la “sfilata” di Alessandro Bettega, impegnato al 19° Revival Rally Club Valpantena con la Ritmo Alitalia che papà Attilio guidò al Rallye Monte-Carlo 1979.


Ma partiamo, nella nostra panoramica sui risultati dei piloti della Scuderia roveretana, dal Porsche Club GT Festival di Misano dove, sulla sua Porsche 991 GT3 RS, Ivan Melchiori ha vinto sia la prima che la seconda prova della categoria Goodyear GT3 RS, precedendo Antonello Medde e Antonello Grossi. Un risultato che è valso al driver di Andalo i complimenti del presidente Silvano Pintarelli. «Li merita – dice il patron della Scuderia – ha disputato due sole gare in tutta la stagione, dominarne una rappresenta una grande prestazione».


Alessandro Bettega

Dalla pista alle strade della provincia di Verona, per il 19° Revival Rally Club Valpantena, che vedeva appunto in gara con il numero 1 Alessandro Bettega, navigato da Nicola Vettoretti sulla Ritmo Alitalia che papà Attilio guidò al Rallye Monte-Carlo 1979, di proprietà del pistoiese Cafissi.

Nonostante qualche inconveniente (tre prove speciali senza interfono e il “pieno” di penalità), Bettega ha concluso la gara con grande soddisfazione e sulla pedana d'arrivo di Grezzana, in piazza Ballini, ha ricevuto un prestigioso riconoscimento semplicemente per esserci stato, un onore prima di tutto per gli organizzatori.


Sfortunato l’altro portacolori della Pintarally Motorsport Marlock#27 che, su Autobianchi A112 Abarth con Federico Zandonà alle note, è stato costretto al ritiro dopo la quarta prova speciale per la rottura di un semiasse.

A Grezzana vittoria di Marco Bentivogli ed Andrea Marani (Fiat Ritmo Abarth 130 TC/Racing Team Le Fonti) di 9 penalità davanti ad Andrea Giacoppo e Lisa Olivieri su Lancia Fulvia HF del Team Bassano, primi in Quinta Divisione.

Terza piazza per Marco Maiolo e Maria Teresa Paracchini (Porsche 911 RSR/Rallyclub Team), vincitori nel 2020, staccati di 13 penalità e vincitori in Settima Divisione.


Infine, la nuova specialità del Drift, che al Centro fieristico di Montichiari (Brescia) vedeva impegnato Michele Landolfi. Un’altra prova poco fortunata, considerato che il portacolori della Pintarally Motorsport ha rotto prima il semiasse sinistro e poi quello destro.

Prossimi appuntamenti: Rally di Schio, con Brunello Nicolò su Peugeot 208 R2B, Crescenzo Michele su Peugeot 106 Kit e Scalco Leonardo su Peugeot 208 R2B.





160 visualizzazioni0 commenti