top of page

Festa della Mamma... ma attente alle truffe via whatsapp





Domenica 14 maggio è la Festa della mamma. Di tutte le mamme, le quali farebbero qualsiasi cosa per i propri figli tanto che spesso vanno subito in apprensione se li sanno in minima difficoltà. E di questo amore incondizionato se ne approfittano sempre più, purtroppo, truffatori senza scrupoli che giocano proprio sui sentimenti per estorcere alle proprie vittime, spesso anziane, somme di denaro talvolta anche ingenti oppure dati e informazioni sensibili. Una fra le tante truffe che ultimamente sta mietendo parecchie vittime riguarda l’applicazione WhatsApp. Sul telefono di molte persone, infatti, sta arrivando il seguente messaggio: «Ciao mamma, ho rotto il cellulare e ho dovuto cambiare numero. Questo è quello nuovo, quindi salvalo e cancella l’altro».

Molte donne già solo per il fatto di essere chiamate “mamma” abbassano le difese, non procedono con ulteriori verifiche, si fidano e alla fine rispondono al messaggio con frasi del tipo “D’accordo caro, ma come è successo?” Una volta ricevuto il messaggio di conferma da parte della propria preda, i truffatori, che si fingono il figlio o la figlia della malcapitata, capiscono di aver carpito la fiducia di quella persona e iniziano a inviarle, a brevi intervalli di tempo, altri messaggi con richieste sempre più assillanti, come ad esempio l’invito ad effettuare un accredito motivandolo con il fatto di essere rimasti per strada senza benzina, o peggio ancora chiedono somme di denaro più consistenti per delle fantomatiche necessità cui non riuscirebbero a far fronte perché «le credenziali del conto corrente bancario sono andate perse con il vecchio numero». Più la vittima abbocca, maggiori saranno le pretese da parte dei malfattori, nella portata e nel numero.

pubblicità

Questi loschi figuri, a dire il vero, qualche traccia delle loro truffaldine intenzioni la lasciano pur sempre trapelare visto che non conoscono la persona con cui sono in contatto. Occorre fare molta attenzione, quindi, a qualche piccola discrepanza o inesattezza che potrebbe emergere nei testi del presunto figlio/a. Di sicuro, anche se capitasse di dover cambiare numero di telefono, non è necessario procedere immediatamente alla cancellazione del vecchio numero e nel dubbio è meglio provare a comporre il numero che si sa per certo appartenere al proprio congiunto, il quale con buona probabilità risponderà al "vecchio numero" smascherando la truffa. Subito dopo è necessario eliminare il numero sconosciuto da cui è giunto il messaggio con la richiesta. Una richiesta certo assai strana, ma per una mamma mai troppo!


128 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page