Covid-19: il bollettino di marzo si chiude con una buona notizia