top of page

Caldonazzo. La prevenzione del diabete mellito e delle sue complicanze





Se ne parlerà mercoledì 6 marzo prossimo, alle ore 20, presso la Casa della Cultura in Viale Stazione 5 a Caldonazzo con il Dott. SANDRO INCHIOSTRO - Direttore Percorso Aziendale di Cura del Diabete, Apss Borgo Valsugana e il dott. ENRICO NAVA  - Direttore Distretto Sanitario Est, Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari.


In Trentino sono circa 27.100 le persone affette da diabete mellito, il 5,5% della popolazione totale. Negli ultimi anni si è registrato un aumento di circa 1.400 pazienti; dato che può essere spiegato sia con un aumento dell’incidenza della malattia sia con una maggior sopravvivenza della popolazione diabetica grazie al miglioramento delle cure.

La grande diffusione del diabete e la complessità della gestione della malattia rendono necessario porre sempre più attenzione al tema della prevenzione, attraverso l’adozione di corretti stili di vita (sana alimentazione, attività motoria, astensione dal fumo e consumo moderato di alcol, se non controindicato), nel caso del diabete di tipo 2 e attraverso la diagnosi precoce, nel caso del diabete di tipo 1. Un supporto fondamentale viene oggi anche dalla terapia farmacologica con l’introduzione di nuovi farmaci in grado di migliorare in misura importante il controllo della glicemia e ridurre l’insorgenza di complicanze.

Nell’ambito dei servizi dedicati ai pazienti diabetici, Apss in collaborazione con TrentinoSalute 4.0 ha attivato il progetto di ricerca Telemechron – partito nel 2019 e finanziato dal Ministero della Salute e dalla Provincia di Trento – che prevede l’utilizzo della piattaforma digitale TreC Diabete per ottimizzare il monitoraggio dei pazienti a domicilio.






223 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page