Associazioni in vetrina. Valsugana Basket, per unire il mondo della pallacanestro


Spazio informativo realizzato grazie al contributo della Cassa Rurale Alta Valsugana


Valsugana Basket ha lo scopo di unire il mondo del basket in Valsugana con l'obiettivo di diventare una realtà di riferimento nel mondo della pallacanestro regionale e del trivenento, ma con una forte identità locale...



Presidente Teoldi, quando, come e perché è nata Valsugana Basket?

Il Presidente Riccardo Teoldi

«Benché la società Valsugana Basket sia ufficialmente partita il 1° luglio di quest’anno, già eravamo presenti nel 2021 come Valsugana Basket 2012 A.S.D. per realizzare un progetto che nasceva dal desiderio espresso dalle due società storiche di basket del territorio, vale a dire Pergine Audace Basket e Basket Pergine, di fondersi con lo scopo dichiarato di unire tutto il movimento del basket in Valsugana. A gennaio 2022 Basket Pergine ha deciso di seguire una propria strada, mentre noi abbiamo continuato con l’obiettivo di diventare una realtà di riferimento nel mondo della pallacanestro regionale e del triveneto, ma con una forte identità locale».

Oggi qual è il vostro ambito? «Svolgiamo la nostra attività da Civezzano fino a Pieve Tesino, passando per i maggiori centri della Valsugana: Pergine, Levico, Caldonazzo e Calceranica».

Quali campionati disputate?

«La prima squadra gioca in Serie D, un campionato interregionale con squadre del Trentino e del Veneto, in cui attualmente occupiamo le prime posizioni. Poi disputiamo il campionato di 1ª Divisione che rappresenta la prima fascia del campionato senior a livello regionale. In Promozione, invece, non siamo presenti per scelta. Da regolamento, infatti, una società non può iscrivere due squadre nel medesimo campionato. Quindi se avessimo una squadra in Promozione, si ritroverebbe a dover disputare un campionato anonimo, poiché qualora arrivasse anche alle finali per la promozione in Serie D, verrebbe comunque fermata dalla Federazione. Ma non potrebbe nemmeno retrocedere, visto che già siamo presenti in 1ª Divisione».


Oltre che sui seniores, puntate molto anche sui giovani...

«Vero. Ci teniamo tanto a sviluppare il settore giovanile e quello del minibasket con bambini molto piccoli. Per i bambini che frequentano la 1ª e la 2ª elementare vengono organizzati dei momenti di gioco fra le varie società per far vivere loro l’atmosfera della partita, ma senza contare il punteggio ed evitando il contatto fisico. Per i bambini dalla 3ª elementare in poi, invece, vi sono campionati più strutturati, con partite e classifiche vere e proprie. I nostri allenatori di minibasket e di basket sono affiancati da una serie di professionisti che si occupano della preparazione tecnica dei ragazzi. A tale proposito vorrei ricordare un nostro progetto, reso possibile grazie al Rotary Club Valsugana, attraverso il quale svolgiamo una serie di attività rivolte alle famiglie, coadiuvate da esperti sia nel settore dell’alimentazione che della motricità. Con i nostri esperti organizziamo anche degli incontri ad hoc per vedere se qualche allievo presenta dei deficit – ad esempio a livello posturale o della coordinazione – in modo tale che possa subito intraprendere dei percorsi dedicati. Inoltre sta partendo un progetto con le scuole primarie – Tenna sarà la prima sede interessata – dove svolgeremo attività di basket per offrire alle famiglie un’opzione diversa dal calcio o dal volley. Intendiamo farlo in maniera sana, dando delle regole e offrendo una parte di preparazione atletica che sempre meno viene svolta nell'ambito della normale attività scolastica».

Quanti tesserati avete?

«Al momento circa 130, provenienti tutti dal territorio, anche se per la squadra di Serie D abbiamo innestato qualche giocatore di altre zone della regione al fine di disputare un campionato all’altezza delle nostre aspettative. Ma il sogno è che i nostri giovani crescano con noi e poi entrino nella squadra di punta».

Su quali campi giocate?

«Per la Serie D, grazie ad un accordo con il volley, giochiamo al Marie Curie di Pergine, un’ottima struttura sia come campo sia per gli spalti. L’U14 gioca al palazzetto di Caldonazzo, il minibasket tra Caldonazzo, Levico e Pergine. Insieme alla nostra consociata Civezzano Basket abbiamo in gestione anche la palestra di Civezzano».


Com’è la risposta del pubblico?

«Vi è un crescente interesse. Stiamo portando avanti un progetto di comunicazione molto forte sui social e poi aiuta molto anche avere l’Aquila Basket Trento in Serie A, senza contare le dirette NBA su Sky. Inoltre c’è ovviamente il traino a livello familiare, con genitori e parenti che cominciano a seguire i nostri ragazzi e poi si appassionano a questo sport che è sano non solo in campo, ma pure a livello di tifoserie visto che, anche nella massima serie, non si va mai oltre gli sfottò».


Quali sono i vostri obiettivi?

«Innanzi tutto far conoscere e promuovere il basket in Valsugana, sviluppando un buon movimento giovanile. Poi non nascondiamo il sogno di crescere con la squadra senior e passare in Serie C, categoria in cui al momento gioca solo una squadra a livello regionale, ma dell’Alto Adige. In Trentino, tolta l’Aquila Basket, le squadre più alte in campionato giocano la Serie D come noi».


Chi volesse avvicinarsi al basket, come può fare?

«Di solito i corsi di minibasket iniziano in contemporanea con la scuola, ma c’è sempre spazio per qualche nuovo inserimento. Basta visitare il nostro sito www.valsuganabasket.com e vedere dove ci si allena, presentarsi in palestra, parlare con l’allenatore per organizzare un allenamento di prova e se son rose fioriranno. Ricordo che siamo parte di Dolomiti Basket Academy, un bel progetto di Aquila Basket che permette ai nostri atleti, fino agli U20 e alle loro famiglie, una serie di agevolazioni per accedere alle partite dell’Aquila e molto altro ancora. Vi aspettiamo!»


CONTATTI

Tel. Segreteria 333 5305084

info@valsuganabasket.com

www.valsuganabasket.com


ORGANIGRAMMA

Presidente Riccardo Teoldi; Vice Presidente Massimo Marchesoni;

Segretario Gen. Davide Nicolussi; Soci fondatori Mauro Orempuller, Francesco Bortolamedi, Luca Pascucci; Resp. Minibasket Sergio Mazza; Resp. Settore Giovanile Mattia Esposito; Preparatore Atletico Davide Nicolussi; Dirigenti Accompagnatori: Francesco Bortolamedi, Diego Targa, David Leonardi, Alessio Zardini, Dennis Martinelli; Coach Mattia Esposito, Sergio Mazza, David Andreata, Alessio Gallo, Francesco Anesi, Davide Nicolussi, Massimo Marchesoni, Eleonora Magaddino.










230 visualizzazioni0 commenti