top of page

APT Valsugana Lagorai e il Comune di Pergine pronti ad accogliere l'Italrugby






Pergine Valsugana si prepara ad accogliere nuovamente la nazionale italiana di Rugby per il ritiro estivo dal giorno 17 giugno in preparazione al tour di luglio in Romania e Georgia.


L’accordo ha visto gli Azzurri radunarsi nella palestra a cielo aperto del Trentino sia in preparazione alla rassegna iridata giapponese del 2019 che, nell’estate del 2021, per il primo ritiro sotto la guida tecnica del Commissario Tecnico Kieran Crowley.

Ma l’estate rugbistica, in Trentino e in Valsugana, non si limiterà al raduno azzurro e proseguirà a luglio con i FIR Camp a Torcegno dal 3 al 9 luglio e dal 10 al 16 luglio, campus estivi che la Federazione Italiana Rugby propone per contribuire alla formazione personale e tecnica di alcuni tra i più giovani tesserati

Federico Ruzza, classe 1994, attivo nel ruolo di seconda linea nella squadra, racconta così la sua esperienza passata in Valsugana: «La zona si è rivelata ideale nel 2021 per il ritiro, grazie all'ambiente rilassato che ha permesso ai giocatori di non avere troppe distrazioni e di godersi gli allenamenti con un clima mite, accostato alla bellezza delle montagne e dei laghi della Valsugana. La squadra è giovane, pronta e molto motivata a raggiungere l'obiettivo più alto».

«Siamo orgogliosi – afferma Maurizio Rossini Amministratore Delegato di Trentino Marketing, – di poter proseguire, assieme all’APT Valsugana-Lagorai, la collaborazione con la Federazione Italiana Rugby». «Il Rugby è tra le discipline più amate dal pubblico, per i valori positivi quali la lealtà sportiva e lo spirito di gruppo, che nella Nazionale sono interpretati al livello più alto. Il ritiro degli Azzurri del Rugby in Valsugana, oltre che motivo di grande orgoglio per la nostra comunità, rappresenta un’importante opportunità di visibilità per far conoscere ad un ampio pubblico le bellezze di questo territorio insieme alla varietà dei suoi paesaggi, la qualità dei servizi, delle strutture sportive e dell’ospitalità».

«I raduni estivi sono un momento in cui si mettono le fondamenta per il lavoro che sarà svolto durante il corso della stagione e la scelta della giusta location è sicuramente importante» ha detto il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby maschile, Kieran Crowley.

In occasione della seconda sfida del Sei Nazioni contro l’Inghilterra tenutasi il 13 febbraio, è partita la promozione del ritiro in Trentino e in Valsugana con diverse azioni previste: dalla distribuzione di materiale informativo alla presenza del nostro territorio sui led bordocampo e tramite la diffusione di immagini estive del trentino sui maxischermi dello stadio.

Stefano Ravelli, Direttore dell’Azienda Turismo Valsugana Lagorai che spiega: «Il rugby è uno sport portatore di quei valori di inclusione e solidarietà così affini al nostro territorio, vocato all’accoglienza, al turismo sostenibile e alla cura della persona. Il ritiro conferma la qualità dei servizi, delle strutture sportive e dell’offerta del territorio di tutta la Valsugana che ospiterà anche i camp giovanili dove per tre settimane i nostri figli potranno dedicarsi ad unire attività sportiva con la scoperta delle bellezze del territorio».

«Dopo il momento di ritiro estivo dello scorso anno, siamo orgogliosi di confermare la prosecuzione della collaborazione con la FIR per il raduno dei campioni italiani della palla ovale in Valsugana, a Pergine, dal 17 giugno. La nostra destinazione riesce a coniugare offerta sportiva con offerta ricettiva con le offerte dei nostri hotel, campeggi, appartamenti o baite immerse nel verde, siamo una vera palestra a cielo aperto con oltre 250 chilometri di percorsi di trekking o lungo gli 80 chilometri della ciclabile, per rilassarsi poi nelle acque blu dei laghi. Sarà l’occasione per seguire la nostra nazionale sia per trascorre le vacanze in montagna con tutti i servizi del mare» ha sottolineato Denis Pasqualin, Presidente Azienda Turismo Valsugana Lagorai.


316 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page