2 giugno: a Trento Festa della Repubblica in forma ridotta, con un pensiero agli anziani




TRENTO – Oggi in tutte le piazze italiane si è celebrata la Festa della Repubblica. A Trento, in piazza Duomo, le massime autorità civili, religiose e militari del Trentino hanno partecipato a una cerimonia che, a causa dell'emergenza Covid-19, si è svolta necessariamente in forma ridotta, senza discorsi ufficiali, se non con la lettura di quello del Capo dello Stato, Sergio Mattarella. Alla cerimonia, conclusasi con l’Inno di Mameli e l’alza bandiera dalla Torre Civica, hanno partecipato anche i rappresentanti dei medici e degli infermieri, a nome di tutti gli operatori sanitari che hanno lottato in questi mesi contro il virus.

«In questa ricorrenza, che viviamo oggi in maniera molto particolare, – ha commentato il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti – un pensiero di riconoscenza va, doverosamente, a chi ha costruito questa Repubblica e la nostra speciale Autonomia, quindi agli anziani che tanto hanno sofferto in questo periodo e che, in molti casi, ci hanno purtroppo lasciato. A loro deve andare oggi il nostro ricordo e la nostra gratitudine».


54 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon