Vattaro. Nel week-end torna la Festa della pera





Sabato 1° ottobre va in scena la 15° edizione della Festa della Pera di Vattaro, organizzata dalla Pro Loco di Vattaro, dedicata al frutto simbolo della tradizione agricola della Vigolana.


La manifestazione, che nasce da uno stretto lavoro di rete con le altre associazioni locali e le aziende agricole del posto, porta i partecipanti alla scoperta della pera, frutto prezioso e versatile ma anche del suo territorio con le sue tradizioni, il suo dolce paesaggio e i suoi sapori tipici.

Non solo degustazioni del dolce simbolo della festa, la “Torta de Peri”, dal tradizionale sapore casalingo, ma sono tanti gli appuntamenti da non perdere. Per tutto il giorno Vattaro sarà animata dal mercatino con hobbisti, artigiani e aziende agricole della zona e, tra una bancarella e l’altra, ci sarà anche la possibilità di conoscere le antiche varietà di pera in una mostra dedicata. Spazio inoltre alle uscite alla scoperta del territorio e delle coltivazioni di peri con il curioso trekking Di pero in pero, all’animazione per bambini e alla musica dal vivo.

Tra le novità di quest’anno abbiamo il ritorno della manifestazione nel centro storico del paese e la gastronomia con la pera come protagonista: ovviamente la torta di peri, ma anche altri piatti che valorizzano al meglio questo prodotto, come gli gnocchi e le crepes.

Per Monica Viola, presidente della Federazione trentina Pro Loco, «la Festa della Pera non solo fa conoscere un prodotto speciale per Vattaro, la pera, ma ha un ruolo importante nel promuovere la socialità del territorio e nel far vivere la comunità».

Andrea Facchini, presidente della Pro Loco Vattaro, racconta che «la Festa è nata 15 anni fa da una tradizione fortemente sentita a Vattaro. Il giorno della Madonna del Rosario, la prima domenica di ottobre, i coscritti del paese portavano in processione la statua della Madonna; per quell’occasione le signore preparavano il nostro dolce tipico, la torta di peri, che poi tutti i presenti assaggiavano. La Festa della Pera vuole essere una celebrazione di questo nostro prodotto tipico: oltre a poterlo degustare nei piatti del menù, sarà il protagonista della mostra dedicata alle sue antiche varietà. Abbiamo inoltre organizzato un trekking speciale, che porterà i partecipanti a visitare i campi di peri, abbandonati fino a una decina di anni fa e a conoscere le piante delle antiche varietà, utilizzate un tempo per delimitare i campi».

Per Michela Pacchielat, Vicensindaco e Assessore al Turismo del Comune di Altopiano della Vigolana «la Festa della Pera è solo una delle manifestazioni dedicate alla valorizzazione dei prodotti del territorio: ci sono anche quelle dedicate alla patata e alla castagna. Questo evento rappresenta per la comunità un ritorno alla normalità e alla socialità negate dal Covid. La gente ha voglia di stare assieme: dobbiamo ringraziare davvero le Pro Loco che si impegnano molto nel creare questi momenti di aggregazione».








171 visualizzazioni0 commenti