top of page

Strada “dei Crozi”. Al via i lavori per le barriere paramassi

Aggiornamento: 10 mar 2023






Sono partiti i lavori di posa delle barriere paramassi a protezione della strada “dei Crozi”, la viabilità recuperata in occasione della riqualificazione (già conclusa) del viadotto sulla SS47 Valsugana e destinata ad essere convertita in pista ciclopedonale alla fine degli interventi previsti nel tratto di viabilità interessato. «Questo cantiere è funzionale all’utilizzo della strada come ciclabile nell’ambito del collegamento Trento-Pergine lungo la Ciclovia della Valsugana. Ha anche risvolti positivi per la deviazione del traffico veicolare in vista della prossima partenza per il risanamento interno della galleria dei Crozi 1, un’opera per la quale, tra l’altro, l’Amministrazione provinciale ha stanziato le risorse aggiuntive necessarie», ha precisato il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, presente alla consegna del cantiere all’impresa costruttrice.

L’intervento riguarderà dunque le pareti rocciose poste sopra il tracciato dell’ex SS47.

L’intento è migliorare proteggere il più possibile la carreggiata, riducendo il rischio di caduta sassi, anche di piccole dimensioni. L’intervento consiste nell’installazione di una serie di barriere e di reti di adeguate dimensioni e tipologia.

La strada rimarrà chiusa per tutta la durata dei lavori.

PRINCIPALI DATI DELL’OPERA

Progettista: geom. Rosario Sala

Direttore dei lavori: ing. Marco Baroni

Coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione: geom. Marco Valentini

Impresa appaltatrice: UNIROCK srl con sede a Bolzano

Costo complessivo dell’opera: 1.500.000,00 euro di cui 1.139.534,38 euro di lavori

Data consegna lavori: 06/03/2023

Tempo contrattuale: 180 giorni naturali e consecutivi











197 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page