Raddoppio SS 47 della Valsugana: il presidente Fugatti incontra il commissario Stefano Torresani


Da sinistra Cesarini Sforza, Torresani, Misdaris, il presidente Fugatti, Bonvicin e Bonenti

Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha salutato oggi nel Palazzo della Provincia i cinque commissari individuati dalla Giunta per snellire le procedure di altrettante opere strategiche d’interesse provinciale, fra cui il raddoppio della SS 47 della Valsugana tra Castelnuovo e Grigno...


«Davanti a noi c’è una sfida importantissima. Rilanciare l’economia trentina oltre l’emergenza Covid-19, attraverso un impulso decisivo ai lavori pubblici. Con una scommessa inedita, forte, che vede il Trentino apripista a livello nazionale: i commissari straordinari per le opere strategiche, che oggi ho incontrato, sono figure chiave che hanno un significativo potere di snellire le procedure».

Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha salutato oggi nel Palazzo della Provincia i cinque commissari individuati dalla Giunta per snellire le procedure di altrettante opere strategiche d’interesse provinciale. Stefano Torresani, ingegnere, è il commissario straordinario per l’opera S-369 - Riorganizzazione e raddoppio della S.S. 47 della Valsugana nel tratto tra Castelnuovo e Grigno.

Le altre quattro opere strategiche sono la variante di Pinzolo (commissario Massimo Bonenti), la ciclovia del Garda (commissario Francesco Misdaris), il sottopasso di collegamento tra la statale del Brennero e la zona produttiva di Spini di Gardolo (commissario Gianfranco Cesarini Sforza), la messa in sicurezza della strada statale 12 a Ravina di Trento (commissario Mauro Bonvicin).







281 visualizzazioni0 commenti