Quelli che i social: Borgogno, Frisanco, Faggioni & C.

Aggiornamento: 5 mag 2020





Sono molte le persone dotate di particolari capacità professionali ed artistiche che usano i Social per arrivare a chi è in casa in questo periodo difficile e in rete cerca non solo le notizie riguardanti il Coronavirus, ma anche degli spunti di interesse e, perché no, di svago.


È ad esempio il caso di Mauro Borgogno, musicista, fonico ed organizzatore di eventi che posta su Facebook e sul suo Canale Youtube dei video dove da solo o con la figlia Catia interpreta alcune tra le più belle canzoni della discografia italiana e internazionale. Oppure di Alberto Frisanco, fisioterapista dell’Ospedale Riabilitativo Villa Rosa di Pergine Valsugana che sta pubblicando sul suo Account Facebook dei video tutorial con dei semplici esercizi dedicati alle persone anziane o debilitate. O di Alex Faggioni che con la sua famiglia sta proponendo sempre su Facebook dei doppiaggi di cartoni animati famosi, che sono molto divertenti, ma che contengono anche una buona dose di satira che non guasta mai. Li abbiamo sentiti per farci raccontare la loro esperienza.



Mauro Borgogno, la musica per portare armonia positiva e per distrarsi un po’...

«In questo periodo di “restrizione forzata” ho pensato di esser presente verso il pubblico affezionato che normalmente mi segue, ma anche verso tutte le persone che amano la musica e che hanno bisogno di un po’ di svago. Visto che uno dei “punti di ritrovo” è sicuramente Facebook, ho registrato alcuni video musicali “live in studio” specifici per questo momento da pubblicare online. È la prima volta che mi cimento in questa nuova inconsueta modalità e ne ho voluto approfittare per mettermi in gioco. È una sensazione parecchio strana, perché devi suonare appunto “live in studio” , immaginando di avere il pubblico davanti ma con molta più attenzione, dato che quello che fai poi non è più cancellabile. In pratica bisogna suonare “al momento” ma per sempre! Inoltre...


LEGGI L'ARTICOLO INTEGRALE DI PAOLO CHIESA SU IL CINQUE EXTRA

CLICCA SULLA COPERTINA



95 visualizzazioni0 commenti