Quarto spazio di coworking a Civezzano





Dopo Levico Terme, Tenna e Vigolo, Alta Valsugana Smart Valley prosegue l’apertura di spazi condivisi per studio e lavoro...


Dopo il successo riscontrato dalle aperture di Hub Levico, Hub Tenna e Hub Vigolo, è stato inaugurato a Civezzano il quarto spazio di coworking e community di Alta Valsugana Smart Valley.

Il progetto, nato dalla collaborazione tra Cassa Rurale Alta Valsugana ed Impact Hub Trentino, si chiama Hub Civezzano ed ha sede in Piazza Santa Maria 20, proprio nella piazza centrale del paese.

Lo spazio di circa 150 metri quadrati messo a disposizione è di una ex filiale della Cassa Rurale Alta Valsugana che comprende postazioni di lavoro, una sala riunioni, un angolo relax e bistrot e un piccolo balconcino dove fare una chiamata o gustarsi una pausa caffè.

Un luogo strategico per la sua posizione centralissima e per la sua versatilità: lo spazio infatti potrà essere allestito anche per serate informative, eventi e altri tipi di attività formative e divulgative.

All’evento di inaugurazione hanno partecipato la sindaca del Comune di Civezzano, Katia Fortarel, Paolo Campagnano, Direttore di Impact Hub Trentino, Flaviano Zandonai, Open Innovation Manager presso Gruppo Cooperativo CGM e Gianluca Ranno, Co-Founder di My Orango.

Per Franco Senesi, Presidente della Cassa Rurale Alta Valsugana: «L’apertura, in poco più di un anno, di un quarto spazio di coworking a Civezzano, sottolinea l’attenzione che la Cassa Rurale Alta Valsugana rivolge alle crescenti esigenze nel settore del lavoro e dell’istruzione con un particolare sguardo alla sostenibilità ambientale. Il fatto che siano più di 70 le persone che hanno utilizzato i nostri spazi dall'apertura di Hub Levico con quasi 100 ore di sale riunione e formazione affittate dall'apertura del primo spazio, dimostra la bontà della scelta intrapresa e ci conferma l’intenzione di proseguire su questa strada con l’apertura nei prossimi mesi di una nuova struttura a Pergine, nella sede della neonata Fondazione Cassa Rurale Alta Valsugana in via Maier».

«Questo è un progetto importantissimo – ha osservato Claudio Valorz, Vicepresidente della Federazione Trentina della Cooperazione per il settore del credito – Un’idea, quella del coworking, nata all’interno della Federazione e che permette di mettere in atto alcune azioni virtuose: garantire una nuova funzione a questi ambienti e favorire un nuovo modo di interpretare il lavoro permettendo alle persone di spostarsi meno e di fruire di questi spazi per organizzare al meglio la propria vita personale e professionale».




508 visualizzazioni0 commenti