Primolano: Rimessa Locomotive, ultimo "porte aperte" con due nuovi pezzi appena arrivati

Aggiornato il: nov 8



PRIMOLANO – Arrivati alla Rimessa Locomotive di Primolano

il Cubo Badoni ABL 4712 e il motocarrello a motore “FIAT 500”

Saranno in mostra al Porte Aperte di domenica 11 ottobre

Sono giunti venerdì 2 ottobre alla Rimessa Locomotive di Primolano due nuovi rotabili: si tratta dell'automotore da manovra FBS 209 002 Badoni ABL 4712, chiamato “Cubo” per la sua forma, e del motocarrello a motore “FIAT 500” carrozzato 850T, quest'ultimo utilizzato per i servizi di verifica in linea al posto delle draisine a pedali.

Il primo rotabile è stato ceduto dall'Associazione Ferrovia Basso Sebino (FBS), il secondo donato da Cristian Galli, già socio di FBS/FTI, che l'aveva recuperato molti anni fa; i due veicoli sono stati ricoverati per anni nella stazione di Palazzolo dell'Oglio, da dove partiva il Treno Blu per Paratico-Sarnico, organizzato da FBS ma, non essendo più disponibile il binario della stazione, ne è stata decisa la cessione all'associazione Società Veneta Ferrovie (SVF) che gestisce l'area museale della RL di Primolano.

I nuovi arrivi saranno esposti durante la terza e ultima Giornata Porte Aperte 2020 che si terrà

domenica prossima 11 ottobre alla Rimessa Locomotive di Primolano, organizzata da SVF.

Durante la giornata sarà in pressione la locomotiva a vapore 880 001 del 1916: la centenaria

vaporiera si muoverà nel fascio binari museale trainando la composizione del Treno Turistico della Valbrenta/Valsugana composto da due carrozze passeggeri e due carri merci.

I visitatori potranno ammirare anche la piattaforma girevole in funzione, i cui lavori di revisione e restauro sono ormai giunti quasi alla conclusione, grazie all'impegno dei volontari che, dallo

scorso maggio, hanno dedicato interi fine settimana per recuperare le 11 settimane di fermo per il blocco dovuto al Covid-19. L'associazione ringrazia la Segheria Frison Franco snc di Primolano per aver donato le tavole in legno che hanno permesso di ricostruire le passerelle di servizio della piattaforma.

Durante la giornata verranno effettuate manovre anche con l'automotore Diesel L 914 Sogliola e sarà possibile da parte dei visitatori utilizzare la draisina a pedali.

Per velocizzare la registrazione dei visitatori all'entrata della Rimessa si consiglia di scaricare dal sito www.societavenetaferrovie.it il modulo della liberatoria compilandola a casa; all'ingresso i volontari dell'associazione provvederanno anche alla misurazione della temperatura. Il numero dei visitatori ammessi contemporaneamente nell'area è di 100 persone (soci esclusi).


MOTOCARRELLO C964

“FIAT 500”

❊ Restaurato completamente da Cristian Galli con l’aiuto di Ilario Valoti, già soci dell'associazione

Ferrovie Basso Sebino / FTI

❊ Costruzione FIAT-Coriasco seconda metà anni ‘60 (Coriasco era una carrozzeria di Torino)

❊ Monta i frontali del furgone FIAT 850 T e il motore della 500 Giardiniera ossia il FIAT 120.000,

da 499,5 cc e 21,5 CV con cilindri orizzontali

❊ Trasmissione finale a catena con rodiggio 1A, cambio a 4 marce, posto di condotta unico

❊ Sedute interne massime n. 6

❊ Ex numero di servizio compartimento Milano: C964

❊ Velocità massima 90 km/h


AUTOMOTORE BADONI ABL 4712 – FBS 209 002

❊ ABL tipo IV NLR (HT)

❊ Costruzione Badoni anno 1956

❊ Matricola 4712 con motore tipo 364 A

❊ Trasmissione finale a catene con cambio tipo Hydro Titan

❊ Precedente proprietario EX OM Brescia

❊ Velocità massima 20 km/h con forza di trazione massima di 34,4 kN

Sede





261 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon