top of page

Primiero. Apsp di “San Giuseppe”, la visita dell'assessore Segnana





Conoscere bene le diverse realtà che si occupano dell’assistenza agli anziani nelle valli, per poi programmare le politiche sociali e investire al meglio le risorse, perché le comunità hanno caratteristiche e bisogni diversi: è l’importante motivazione che ha portato ieri l’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana e il dirigente generale del Dipartimento Salute e politiche sociali Giancarlo Ruscitti in visita all’Azienda pubblica di servizi alla persona di “San Giuseppe Primiero” nel comune di Primiero San Martino di Castrozza.


«Visitare di persona la struttura ci fa capire i reali bisogni del territorio. Con la pandemia abbiamo capito che i bisogni delle singole persone e le situazioni familiari sono cambiate, sempre più anziani necessitano di aiuto e quindi dobbiamo farci un quadro delle diverse situazioni, per cercare di capire come e dove intervenire e quale strada poter percorrere assieme alle residenze sanitarie assistite», ha detto l’assessore Segnana.



La direzione da intraprendere, come ha spiegato ancora Segnana, è quella di diversificare i tipi di assistenza, anche in base alle condizioni dei singoli e delle strutture disponibili sul territorio.


«Prezioso in questo senso – ha sottolineato l’assessore Segnanail lavoro portato avanti in sinergia tra le due case di riposo del territorio - Primiero e Vanoi - e il dialogo con le amministrazioni locali, comuni e comunità, per la definizione delle progettualità future che mettono al centro, prima di tutto, la cura e il benessere dei nostri anziani».


A riprova del dialogo costante tra le due case di riposo all’incontro erano presenti la presidente dell’Apsp San Giuseppe di Primiero Daniela Scalet e la direttrice Federica Taufer, nonché il presidente della Apsp Valle del Vanoi Bruno Menguzzo e la direttrice Cinzia Zortea.

«Tra gli esempi virtuosi di questo territorio - ha ricordato infine l'assessore - vi è sicuramente Spazio Argento, che riunisce i principali attori del territorio coinvolti nella gestione dei servizi per gli anziani».

Le direttrici hanno spiegato come da tempo le due case di riposo stiano lavorando, attraverso progettualità mirate, al fine di dare risposte sempre più tempestive, efficaci ed efficienti ai bisogni dell’utenza a cui esse, all’interno del loro territorio di appartenenza - Primiero e Vanoi - si rivolgono.

All'incontro erano inoltre presenti il presidente della Comunità di Primiero Roberto Pradel e la responsabile del settore sociale Michela Tomas, il sindaco del Comune di Primiero San Martino di Castrozza Daniele Depaoli, il sindaco di Canal San Bovo Bortolo Rattin e il decano di Primiero don Giuseppe Da Pra.

I rappresentati locali, dopo aver ringraziato l’assessore Segnana per la sua presenza, hanno sottolineato come «nel merito dei progetti di sviluppo presentati da ciascuna Apsp siano coerenti con i bisogni e con la volontà di rafforzare l’offerta dei servizi a livello locale, a completamento di un lavoro avviato da anni che punta a garantire il rafforzamento dell’integrazione socio sanitaria, la presa in carico unitaria del cittadino, con servizi di vicinanza. Non essendo prevista la Casa della comunità nel nostro territorio si ritiene fondamentale poter garantire il presidio, la programmazione e la gestione dei servizi attraverso gli organi ad oggi presenti e deputati allo sviluppo delle politiche per gli anziani, cercando di fare sintesi attraverso l’attività di Spazio Argento».





Su designazione del Presidente della Provincia Maurizio Fugatti, il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi oggi ha confermato il prof. Giuseppe Tognon nel suo incarico di Presidente della Fondazione per il quinquennio 2022-2027.



208 visualizzazioni0 commenti
bottom of page