top of page

Pergine. Super spettacoli per il finale di Don’t Stop Moving





pubblicità

di GIUSEPPE FACCHINI


Super spettacoli quelli proposti domenica 11 giugno nel saggio di finale anno da Don’t Stop Moving al Teatro comunale di Pergine sold out per tutte e due le rappresentazioni. Un successo davvero grande per lo show prodotto e coreografato da Ilaria Eccher e Carlos Julio Madera, anche registi e direttori artistici, con il pubblico in piedi che dopo aver ballato e cantato, ha tributato una meritata standing ovation.

“Feel it pop it rock it”, uno spettacolo tutto di ritmo senza un attimo di respiro con ben 60 musiche diverse.

Nella presentazione del saggio si parla di come una canzone ha il potere di ricondurci istantaneamente a un momento, a un luogo, a una persona. Non importa quanto sia cambiato in te o nel mondo; quella canzone rimane immutata proprio come quel momento. Se ci rifletti attentamente è davvero sorprendente!”.

E la musica ha risuonato alla grande con le canzoni tra le altre di Tina Turner, Bruno Mars, Michael Jackson, Beatles, Rolling Stones, Queen, Justin Bieber, Maneskin, danzate con passione e grinta da tutte le allieve.

Tutte la danzatrici hanno dato il massimo dalle più piccoli alle più grandi, quasi duecento partecipanti e divisi tra i gruppi Violet, White, Yellow Jazz, Hip hop, Orange Jazz, Video Dance, Red Jazz, Black Jazz, Heels.

Questa la composizione dei gruppi Black Jazz e Heels: Giorgia Bertoldi, Margherita Pergher, Federica Cristofoletti, Gloria De Mitri, Alessia Fontanari, Maria Anna Lorenzi, Anastasya Smolyak, Sofia Bellè, Giulia Forrer, Alice Simonato, Arianna Bosi, Floriana Carpitella, Chiara Morelli, Stefania Morelli, Giulia Motter, Lucrezia Gremes, Debora Sabbatini, Sofia Gremes, Sabrina Lucin, Valentina Beber, Irene Dalcolmo, Eleonora Lechner, Tanya Carlin , Elisabetta Baldo, Monica Boccali, Sara Fox.

In chiusura il presentatore Giorgio Giampiccolo ha ringraziato a nome dell’associazione tutta le danzatrici, la famiglia, gli aiutanti nel backstage. L’assessore alla cultura Morgan Betti ha rimarcato la grande qualità della proposta di Don’t stop Moving.









856 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page