top of page

La grande Festa dell’atletica trentina


Gli atleti premiati con, a destra, il presidente Dino Parise


di GIUSEPPE FACCHINI


Grande partecipazione alla Festa dell’atletica trentina che si è tenuta alle cantine Vivallis di Nogaredo per celebrare i grandi successi del 2022, ma anche per ricordare il dolore dell’autunno con le scomparse premature di Piero Cavagna consigliere e tecnico e di Mauro Andreatta Presidente del Gs Valsugana Trentino, oltre che di atleti come Michele Vaia e Silvano Fedel.


Il Presidente della Fidal Trentino Dino Parise ha chiesto un minuto di silenzio in ricordo di chi ha dato moltissimo al movimento dell’atletica, per poi sottolineare una stagione con oltre 50 medaglie tricolori, 27 convocazioni in maglia azzurra, tre titoli europei individuali con Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre) nel cross, Cesare Maestri nella corsa in montagna, Yeman Crippa (Fiamme Oro) nei 10.000 metri su pista, il tutto nell’ottica di un grande stato di salute del movimento.

Lorenzo Naidon (Us Quercia Trentingrana) e Giulia Riccardi (Gs Trilacum) sono gli atleti trentini del 2022, entrambi specialisti delle prove multiple.

Sofia Pizzato (Gs Valsugana) è stata proclamata atleta dell’anno per la categoria allieve per la conquista di medaglie e titoli nazionali ed europei tra 100, 100 hs ostacoli e staffetta, così come Mario Antolini (Atletica Valle di Cembra) tra gli allievi.


Tra gli Juniores vittorie di Simone Valduga e Nancy Demattè (Quercia), tra gli Under 23 Simone Fedel e Asia Tavernini (Quercia).

Tanti le premiazioni della serata, tra queste: Premio Giudice dell’anno a Ilaria Pedri e a Fabio Regaiolli, Memorial Leo Guzzo allo storico giudice Italo Fedrizzi, Premio Edo Benedetti a Enrico Cavagna, Anna Gasperetti (Valli di Non e Sole) vincitrice del GP giovanile ragazze, Leonardo Cofone (Valle di Cembra) tra i ragazzi, Jennie Rizzi (Trilacum ) GP cadette, Riccardo Andreatta (Rotaliana) GP cadetti, Atleti top Yeman Crippa, Nadia Battocletti, Cesare Maestri, Neka Crippa, Silvano Chesani, Lorenzo Ianes.

Alessandro Moser (Gs Valsugana) è stato premiato per la medaglia tricolore tra i cadetti sui 1.000 metri, così come per le medaglie o per il miglioramento dei record trentini, Alessio Zandonella, Debora Bertagnolli, Silvia Brun, Mario Antolini, Luna Giovanetti, Pietro Pellegrini (Valle di Cembra), Francesco Ropelato, Pietro Carpentari, Aldo Andrei, Elia Campestrini (Quercia).






















213 visualizzazioni0 commenti

Commentaires


bottom of page