#iorestoacasa e leggo grazie alle biblioteche trentine




In questo periodo “straordinario”, in cui la maggior parte delle persone è costretta a rimanere a casa la lettura è senz'altro uno dei passatempi preferiti. Tuttavia le biblioteche sono chiuse e non è possibile accedere al servizio di prestito. Il Sistema bibliotecario trentino della Provincia autonoma di Trento offre un'alternativa che era già nota a molti utenti ma che, in questo periodo, ha conosciuto un'incremento vertiginoso. Si tratta della Biblioteca digitale MedialibraryOnline (MLOL). Per prendere a prestito i libri non è quindi necessario accedere fisicamente alla propria biblioteca di fiducia ma è possibile farlo da casa connettendosi alla piattaforma trentino.medialibrary.it.



Normalmente le credenziali per l'accesso alla piattaforma vengono rilasciale in biblioteca all'utente che ne faccia richiesta. Ora, straordinariamente, è possibile iscriversi alla piattaforma anche inviando una mail alla propria biblioteca di riferimento o all'Ufficio per il Sistema bibliotecario trentino (usbt@provincia.tn.it), indicando il proprio numero di tessera.

Il servizio di prestito digitale, promosso sia dalle biblioteche del territorio attraverso i propri siti e social sia dall'Ufficio attraverso il sito Biblio, ha conosciuto, nel mese di marzo, un incremento vertiginoso: gli utenti che hanno richiesto il servizio sono 1.635 (a gennaio erano 332 iscritti; a febbraio 264 iscritti).

Gli utenti hanno preso a prestito, a marzo, 9.402 documenti tra e-book di narrativa e saggistica per adulti, bambini e ragazzi e audiolibri. A febbraio erano stati 5.744, a gennaio 5.942.



I tre e-book più letti a marzo sono stati: I leoni di Sicilia di Stefania Auci, La casa delle voci di Donato Carrisi e Lungo petalo di mare di Isabel Allende.

I tre audiolibri più ascoltati sono stati: La ragazza con la treccia di Dacia Maraini, Cuore di Edmondo De Amicis e Ventimila leghe sotto i mari di Jules Verne.

Anche l'edicola, che conta più di 7.000 testate italiane e straniere, è stata molto consultata (106.027 consultazioni a marzo, di cui 31.102 all'edicola italiana). Le tre testate più lette sono state “Il corriere della sera”, “La Repubblica” e il “Corriere del Trentino”.


Accedendo alla piattaforma è anche possibile ascoltare musica, sia in streaming che in download, consultare banche dati, seguire corsi di formazione online (e-learning).

Per far fronte al numero crescente di richieste le biblioteche hanno incrementato l’acquisto di ebook: a fine marzo erano disponibili più di 40.000 titoli. Inoltre sostengono il pay per view del catalogo Giunti-Bompiani. Anche il servizio di Prestito interbibliotecario digitale - sostenuto dall'Ufficio per il Sistema bibliotecario trentino - è molto richiesto e per farvi fronte la Provincia autonoma di Trento ha stanziato risorse aggiuntive.

Sul sito Biblio, sezione di www.cultura.trentino.it vengono pubblicate giornalmente proposte di lettura per far conoscere ancor di più questo servizio offerto dalle biblioteche trentine che, anche a porte chiuse, permettono ai loro utenti di continuare a leggere.




83 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon