top of page

Il Tesino come progetto pilota di medicina diffusa




Anche nel 2022 sono proseguite le attività del progetto “Medicina Diffusa” previsto all’interno della strategia Aree Interne del Tesino (piano operativo della Giunta Provinciale - deliberazione n. 593 del 16 aprile 2021).

Tra gli obiettivi del progetto rientra il potenziamento dell’erogazione dei servizi sanitari partendo dall’implementazione di un modello di sanità digitale che possa garantire interventi di prevenzione primaria e secondaria, la presa in carico e la gestione dei pazienti con patologie croniche, l’accesso ai propri documenti sanitari e ai servizi offerti dal Servizio sanitario provinciale, anche attraverso l’uso di applicazioni innovative (per cellulari, tablet, ecc..).

Grazie allo specifico intervento inserito nella Strategia Aree Interne del Tesino è stato programmato e avviato un progetto per l’implementazione della telemedicina a supporto delle attività e dei servizi garantiti dall’ambulatorio infermieristico di prossimità a Pieve Tesino (attivo dal 2020).

l progetto è coordinato dal Dipartimento Salute e politiche sociali della Provincia in collaborazione con APSS, i Comuni del Tesino, le associazioni locali e con il supporto operativo di TrentinoSalute4.0 (TS4.0), il centro di competenza provinciale per la sanità digitale, che, oltre a PAT e APSS, vede il coinvolgimento anche della Fondazione Bruno Kessler.

Scorrendo il calendario delle iniziative promosse nell'altopiano, a partire da gennaio 2022 si sono tenuti diversi incontri con i rappresentanti dei Comuni del Tesino e delle associazioni

per approfondire e discutere assieme gli obiettivi del progetto e le modalità di promozione presso la popolazione dell’utilizzo di TreC+ (Cartella Clinica del Cittadino).

La piattaforma digitale permette infatti ai cittadini di gestire in maniera efficiente la propria salute, accedendo al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) e a quello dei propri cari, alle ricette mediche, alle prenotazioni di esami, e molto altro, ovunque ci si trovi, direttamente dal cellulare.

Per supportare la popolazione ad installare TreC+, nei primi quattro mesi del 2022 il team di TrentinoSalute4.0 ha aperto uno sportello informativo settimanale in ambulatorio a Pieve Tesino.

Le attività di supporto alla popolazione sono proseguite anche durante l’estate.

A luglio, in occasione della festa per i 60 anni della sezione AVIS (Associazione volontari italiani del sangue) di Castello Tesino, a cui ha partecipato anche l’assessora provinciale alla salute e politiche sociali, Stefania Segnana, il team di TS4.0 ha aiutato i cittadini ad attivare e installare le app della salute (TreC+ e Salute+).

Due sono state poi le conferenze aperte al pubblico sui temi della “Salute nell’era della digitalizzazione” e sulla app “Salute+ e la promozione di sani e corretti stili di vita” (sviluppata da TrentinoSalute4.0), curate da Diego Conforti e Riccardo Farina, del Dipartimento salute e politiche sociali della Provincia autonoma di Trento.

E ancora, a fine agosto TS4.0 ha aperto uno sportello durante il festival dei “10 giorni del Benessere” del Tesino e ha organizzato altri momenti di supporto alla popolazione a partire da dicembre (lunedì 5 a Pieve e venerdì 16 dicembre 2022 a Castello), in collaborazione con le farmacie del Tesino.

A supporto del progetto, anche i Comuni di Pieve, Cinte e Castello Tesino si sono attivati per fornire gratuitamente lo SPID (Sistema per l’Identità Digitale) tramite Lepida (il fornitore convenzionato con la PAT), necessario non solo per accedere a TreC+, ma anche a tutti i servizi della pubblica amministrazione.

Grazie alla collaborazione con le associazioni locali, in particolare la ProLoco di Pieve Tesino, l’Ecomuseo del Tesino e l’associazione AVIS, sono stati attivati dei laboratori per la co-creazione di passeggiate/percorsi tematici all’aria aperta nell’altopiano.

I percorsi, poi inseriti nell’app Salute+ (sezione “Impronte in Salute”) sono stati disegnati

seguendo la logica del geocaching, una caccia al tesoro che consente di scoprire punti di interesse caratterizzati ciascuno da un racconto o un aneddoto raccolto dagli abitanti del luogo.


Tre sono attualmente quelli disponibili in Tesino: uno a Pieve, uno a Cinte, e un terzo percorso, che si snoda nell’abitato di Castello alla ricerca delle “fontane” del paese, è stato protagonista alla festa per il 60° dell’AVIS lo scorso luglio. (CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO)

Queste specifiche attività di promozione hanno dato buoni frutti, portando ad un aumento degli utenti dell’app TreC+ che è passato dall’11% di luglio 2021 al 25% di ottobre 2022 per l’altopiano del Tesino, mentre in Trentino l’aumento è stato solo del 9% nello stesso periodo.

Ad ottobre 2022, l’Azienda sanitaria provinciale (APSS) ha avviato anche l’attività di telemedicina, con particolare riferimento all’innovativo modello di telecontrollo da remoto.

I primi pazienti con scompenso cardiaco lieve sono stati presi in carico dall’infermiera Elisa Menguzzo che opera all’ambulatorio di prossimità a Pieve Tesino, in stretta collaborazione con i medici di medicina generale del Tesino e l’ospedale di Borgo.

Infine, grazie ai medici e agli operatori sanitari dell’ospedale Villa Rosa di Pergine (TN) è stata testata e avviata una nuova piattaforma digitale che permette la valutazione e la prescrizione da remoto degli ausili ai pazienti ospitati nelle RSA (residenze sanitarie assistenziali) del Tesino. L’innovativo servizio sarà esteso presto anche a tutte le RSA del Trentino.

Sono ancora tanti però i cittadini che non sfruttano appieno le opportunità offerte dalle tecnologie, per questo le attività continueranno anche per tutto il 2023 con l’obiettivo di sviluppare un modello tecnologico-organizzativo a servizio dei cittadini, sostenibile nel lungo periodo e che avvicini l’assistenza sanitaria al territorio, tenendo conto delle sue caratteristiche e coinvolgendo in maniera attiva la popolazione e la comunità tutta.























453 visualizzazioni0 commenti
bottom of page