top of page

Il segno dell'Acquario e i nati nella terza decade 10-19 febbraio





di MICAELA CONDINI


IL SEGNO

I nati nel segno dell’Acquario sono degli individualisti convinti poiché non sopportano di sentirsi legati in nessun modo.

A volte estrosi e divertenti, altre volte freddi e distaccati, sono sempre difficili da trattare e spesso portati a contraddire gli altri. Pur considerandosi un mondo a parte, amano però viaggiare per incontrare gente nuova e per conoscere punti di vista diversi dai loro. 

In campo lavorativo necessitano di ambienti che diano loro la più totale libertà d’azione. 

Pieni di idee e capaci di precorrere i tempi, i nati nel segno dell’Acquario spesso sono dei geniali inventori o dei fantasiosi scrittori. L’aviazione, le missioni spaziali, il cinema, la fotografia e tutto ciò che si può definire come “avanguardia” rientrano pertanto nella sfera dei loro interessi, perché l’Acquario ama ripetere, a sé e agli altri, “voglio comprendere!”. Cosa che invece non sempre riesce a fare chi gli vive vicino.


TERZA DECADE 10 FEBBRAIO - 19 FEBBRAIO

 I nati nella terza decade dell’Acquario sono dotati di un forte spirito di creatività che li porta ad abbracciare la sfera artistica e intellettuale in cui talvolta possono perdersi, inviluppati in sterili fantasticherie. Il loro limite, infatti, consiste proprio nel non sapersi adattare ad una condotta di vita normale. Inoltre il loro equilibrio, per quanto siano tendenzialmente attratti dall’indipendenza e dal celibato, dipende molto anche dall’amore e dalla vita familiare. L’arma migliore di cui dispongono i nati in questo periodo dell’anno è senz’altro la prescienza.




271 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page