Il magico mondo disegnato e musicato degli Animali inCantati di Antonio Floris





di GIOVANNI FACCHINI

Animali inCantati” è un libro illustrato contenente un CD con undici tracce cantate, undici basi musicali e gli spartiti delle canzoni del musicista e cantautore Antonio Floris, con le illustrazioni di Luca Ciccioli e le musiche arrangiate ed eseguite dal gruppo trentino dei Kalevala.

Il tutto nasce dall’idea di Patrizia di Gloria, insegnante della scuola d'infanzia, di realizzare una raccolta di canzoni composte dal marito Antonio e che lei utilizzava nello svolgimento della propria attività lavorativa. Vi trovano spazio balene, dinosauri, giraffe, gufi, pesciolini, animali che abitano le favole con emozioni e sentimenti che rivelano la propria infinita simpatia.

Le ispirazioni per le storie sono state molteplici e nell’ordine del quotidiano: dal progetto didattico a scuola, all’incontro con l’etologo ed il veterinario, alla bibliotecaria fino alle storie raccontate in giorni di pioggia e sole.

Gli animali ci portano ad esplorare mondi incantati e preziosi, ci accompagnano nella routine quotidiana, nei momenti di festa e nei girotondi, ricordando a tutti noi l’importanza del rispetto della natura.

Ed ecco sbucare la musica all’interno di questo mondo animato, grazie ai giochi tra ritmi e melodie da parte dei Kalevala, band musicale composta da Antonio Floris (voce, cori, chitarra, flauti, bouzouki, viola, percussioni), Claudio Bonvecchio (basso), Elisabetta Wolf (violino), Stefano Gasperetti (tastiere, violoncello, banjo), Andrea Anderle (fisarmonica), Catia Borgogno (voce, cori), Nicola Toller (batteria), Andrea Vezzoli (clarinetto, sax tenore).

Il tutto illustrato grazie a Luca Ciccioli che con grande sensibilità artistica, con l’originale tratto grafico e l’uso sapiente dei colori, ha saputo restituire immagini dense di gentilezza, gioia e vita.

Quali sono dunque gli ingredienti di questo mondo inCantato? «Cominciate impastando un bel po' di musiche tradizionali del mondo e aggiungete poco alla volta del rock-blues ben caldo. Mettete a riposare l’impasto avvolto in un quartetto d'archi. Un cucchiaio di reggae non guasta e, se lo avete, mezzo bicchierino di samba, altrimenti anche la bossa-nova va bene. Una manciata di liscio e una spruzzata di danze rinascimentali conferiscono morbidezza al tutto. Disponete su una tavolozza piena di illustrazioni colorate e divertenti. Spolverate con reel irlandese e servite: lasciatevi inCantare dal suo gusto e, se volete, inCantate voi stessi!».










19 visualizzazioni0 commenti