top of page

Calceranica. Per la Corale Polifonica un 50° lungo tre anni




di GIOVANNI FACCHINI

La Corale Polifonica di Calceranica al Lago ha degnamente chiuso nei giorni scorsi con un apprezzatissimo concerto i festeggiamenti per il 50° anniversario di fondazione.

Dopo la serata di apertura, il 21 dicembre 2019, le celebrazioni che si prevedeva di concludere a Natale 2020, sono state interrotte dall’insorgere e dal perdurare della pandemia, un evento imprevedibile che ha costretto il maestro Gianni Martinelli e la presidente Ornella Andreatta a rivedere e posticipare a tempi migliori le varie iniziative già calendarizzate.

Approfittando delle aperture concesse, nel corso del 2021 e del 2022 sono stati presentati gli eventi a suo tempo programmati per arricchire la ricorrenza del cinquantennale: “Voci di Donna” del duo Carlini-Anderle, quello del Coro Ottava Nota, il concerto-compleanno della Corale medesima, il concerto “Da Bach ai Queen” dell’Ensemble G. Frescobaldi, il concerto del Coro Valsella e, finalmente, a dicembre 2022 il grande concerto a chiusura dei festeggiamenti per l’importante ricorrenza.

Nella chiesa del S. Rosario la Polifonica ha presentato un programma variegato, in buona parte riconducibile alla suggestiva atmosfera natalizia, attraverso una serie di brani, anche di un rilevante impegno, ma di altrettanto effetto sul pubblico.

Ad accompagnare la Corale nella parte strumentale del concerto, il quartetto d’archi “Moonlight Ensemble” e il giovanissimo pianista Tiziano Martinelli. Particolarmente apprezzati e sottolineati da ripetuti applausi, i brani “Shalom” e “The first Noel” di Dan Forrest, “Ecce novum” e “The Ground” di Ola Gijeilo, e il celeberrimo “Cantique de Noel” di Adolphe Adam.

La serata è stata arricchita da alcune riflessioni sulla storia del coro dalle origini ad oggi, sulla ricchezza del repertorio proposto, sui contatti e le collaborazioni, sulla fortuna di aver avuto un unico maestro e una base solida presente fin dagli inizi, sull’affiorare di ricordi e immagini, fino al riconoscente omaggio a quanti, spesso prematuramente, sono deceduti.

Un momento particolarmente emozionante è stato vissuto allorché, all’insaputa di tutti, si sono presentate le ragazze dell’Ensemble Giovanile che hanno allietato i presenti con due splendidi brani. Un’autentica sorpresa che ha commosso il maestro ed entusiasmato gli spettatori.

La serata, davvero ricca di emozioni, si è conclusa con il simpatico abbraccio di una trentina di ex-coristi che, assieme all’organico attuale, hanno inviato gli auguri di Buone Feste alle famiglie e alla cittadinanza cantando tre celebri e suggestivi motivi natalizi.

Questa è la Corale Polifonica di Calceranica al Lago, un vanto per l’intera comunità cittadina, motivo di legittimo orgoglio per quanti vi hanno aderito nel corso di questi lunghi cinquant’anni.






















133 visualizzazioni0 commenti
bottom of page