top of page

Borgo Valsugana. Domani "Piacere di conoscerti, Europa", l'evento di Officina


I partecipanti di Officina Europa in viaggio



17 giovani e 2 reporter raccontano il loro viaggio nel cuore del continente


Domani, mercoledì 26 aprile alle 20.30, appuntamento all’Auditorium parrocchiale di Borgo Valsugana per l’evento pubblico del percorso formativo Officina Europa. Sarà il racconto di due prospettive di viaggio: quello dei partecipanti al progetto, che nelle scorse settimane sono partiti alla scoperta delle istituzioni europee, e quello di Riccardo Carnovalini e Anna Rastello, cercatori di vie in cammino per un anno intero attraverso l’Europa. Due esperienze diverse, una stessa domanda: cosa vuol dire essere europei oggi?

La serata è l’ultima tappa di Officina Europa, la prima delle Officine nate su impulso della Fondazione Valtes con la collaborazione della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi.

«Parliamo, scriviamo, insistiamo, non lasciamo un istante di respiro; che l'Europa rimanga l'argomento del giorno».

Nelle parole di De Gasperi risuona il senso dell’intero progetto e l’eco di una sfida proiettata nel futuro: vivere l’Europa come una realtà concreta, vitale, al centro dei nostri discorsi quotidiani. Un monito, o per meglio dire un testimone, da raccogliere attraverso la conoscenza diretta del mosaico di culture e di persone che compongono oggi il continente e che trova espressione in un’esperienza ben precisa: il viaggio.

È nella dimensione di scoperta insita nello spostamento da un luogo a un altro che si concentra la possibilità di conoscere ciò che è altro da noi.

Tra indizi, vie, incontri, frammenti di vita, ogni volta diversi e alcune volte rivelatori, possiamo immergerci in un percorso di comprensione che si confronta con le aspettative formulate alla partenza e con i cambiamenti avvenuti dentro di noi lungo la via.


Mercoledì 26 aprile alle 20.30, nell’Auditorium parrocchiale di Borgo Valsugana in via XXIV maggio, sarà proprio il racconto di viaggio il fulcro dell’evento “Piacere di conoscerti, Europa”. Nello specifico, il racconto di due viaggi nel cuore dell’Europa.

I partecipanti di Officina Europa, il progetto che ha portato 17 ragazzi dai 18 ai 29 anni a Pieve Tesino, Strasburgo, Metz, Bonn e Bruxelles, tra le istituzioni europee e le case dei Padri Fondatori, racconteranno la loro esperienza grazie a brevi documentari video creati ad hoc.

Partendo dalle sensazioni vissute e dalle conoscenze acquisite, rifletteranno su alcuni quesiti fondamentali: cosa rappresenta l’Unione europea per il cittadino comune? Quali sono le sfide future? Qual è il rapporto tra UE e istituzioni locali?

Dopo di loro, Riccardo Carnovalini e Anna Rastello, cercatori di vie per Paolo Rumiz e camminatori, ci trasporteranno nella straordinarietà di un viaggio a piedi lungo più di 11.000 km e 365 giorni, attraverso 22 Paesi europei. Un itinerario per ripercorrere I passi già compiuti da illustri personaggi del passato, o per aprire nuove prospettive su storie e luoghi del nostro continente ancora poco conosciuti. Un modo inedito per esplorare l’Europa con lentezza, passo dopo passo, «per scoprirne con tutti I nostri sensi la bellezza, le contraddizioni, il passato e il presente».

L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sul canale Youtube della Cassa Rurale Valsugana e Tesino.

Riccardo Carnovalini è camminatore, fotografo e cercatore di vie dal 1980. Ha compiuto lunghi viaggi a piedi nel nostro Paese e in Europa e li ha raccontati in una ventina di libri, in alcune centinaia di reportage, in trasmissioni radiofoniche e televisive. Fra il 2018 e il 2019, con Anna Rastello, porta a termine un cammino attraverso l’Europa, toccando Francia, Spagna, Portogallo, Belgio, Paesi Bassi, Germania, Polonia, Repubblica Ceca, Austria, Repubblica Slovacca, Ungheria, Romania, Serbia, Bulgaria, Macedonia del Nord, Grecia, Albania, Montenegro, Bosnia ed Erzegovina, Croazia e Slovenia, per un totale di 11.275 chilometri, tutti rigorosamente a piedi.


“Officina Europa” è la prima delle Officine nate su impulso della Fondazione Valtes, la Fondazione Cassa Rurale Valsugana e Tesino, in cooperazione con la Fondazione Trentina Alcide De Gasperi.

Si tratta un format educativo che ogni anno consentirà ad un gruppo di giovani di approfondire tematiche fondamentali per il presente ed il futuro delle nostre comunità: il senso della cittadinanza europea, il significato dei diritti e dei doveri previsti dai principi della nostra Costituzione, la storia, le logiche e le forme del mondo cooperativo.








269 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page