Approvato il progetto di fusione tra AMNU e STET: ieri sera la presentazione a soci e stampa


La presentazione di ieri sera al Teatro comunale di Pergine (Foto G. Facchini/ilCinque)



Le Assemblee straordinarie degli azionisti hanno approvato all’unanimità il progetto di fusione per incorporazione di AMNU Spa in STET Spa. La fusione darà vita ad AmAmbiente Spa a partire dal 1° gennaio 2022, che sarà composta da 5 divisioni aziendali: ciclo idrico, igiene ambientale, illuminazione pubblica, energie rinnovabili, servizi funebri e cimiteriali.

La roadmap della fusione e la nuova identità visiva sono state presentate ai soci, al personale e alla stampa nel corso di un evento privato presso il Teatro di Pergine Valsugana

Il progetto di fusione tra AMNU Spa e STET Spa è stato approvato questa mattina all’unanimità dalle Assemblee straordinarie degli azionisti.

L’operazione porterà alla nascita di un nuovo soggetto, AmAmbiente Spa, che, con l’avvio delle attività dal° 1 gennaio 2022, segnerà il momento finale del percorso avviato nel 2016 con la stipula del contratto di rete tra AMNU Spa e STET Spa.

Il progetto di fusione nasce con l’obiettivo di costituire una realtà con una forte impronta territoriale per affrontare le sfide contemporanee nella gestione dei servizi e nello sviluppo di soluzioni innovative a beneficio degli oltre 53.000 cittadini residenti nei 19 Comuni soci di AmAmbiente (Albiano, Altopiano della Vigolana, Baselga di Pinè, Bedollo, Borgo Valsugana, Calceranica al Lago, Caldonazzo, Fierozzo, Fornace, Frassilongo, Grigno, Levico Terme, Novaledo, Palù del Fersina, Pergine Valsugana, S. Orsola Terme, Tenna e Vignola Falesina)

AmAmbiente sarà organizzata in cinque divisioni aziendali: ciclo idrico, igiene ambientale, illuminazione pubblica, energie rinnovabili, servizi funebri e cimiteriali, nelle quali i 118 collaboratori attualmente in forza ad AMNU Spa e STET Spa proseguiranno le proprie attività lavorative.

Ieri sera il Teatro di Pergine Valsugana ha ospitato un evento privato, intitolato SIAMO, riservato a collaboratori, soci e giornalisti, per fare il punto sul percorso di fusione, illustrare le prossime tappe e presentare ufficialmente la nuova identità visiva di AmAmbiente, curata dall’agenzia Plus di Trento.

Nel corso della serata è stato presentato il portale siamo.amambiente.it, il sito web che accompagnerà la narrazione del processo di fusione di AMNU Spa e STET Spa fino alla nascita di AmAmbiente Spa, il 1 gennaio 2021, e che costituirà il primo passo nello sviluppo delle attività di comunicazione verso i cittadini.

La scelta del dominio siamo.amambiente.it rappresenta la direzione verso la quale AmAmbiente si muove nell’ambito della comunicazione aziendale: SIAMO, prima persona plurale, nasce con l’obiettivo di alimentare il dialogo tra gli stakeholder, i portatori d’interessi, e di costituire il punto di partenza per tutte le informazioni che riguardano i servizi offerti da AmAmbiente.


AMNU S.p.A. è attiva nel settore dell'erogazione di servizi pubblici, quale la gestione della raccolta dei rifiuti. Opera inoltre nel campo delle onoranze funebri e dei servizi cimiteriali.

Opera sul territorio della Comunità Alta Valsugana e Bersntol in virtù di specifici contratti di servizio stipulati con le rispettive amministrazioni comunali.

Si tratta di settori di interesse generale, rilevanti e delicati per la vita quotidiana e per lo sviluppo sociale ed economico del territorio. Con la consapevolezza di ciò la Società è impegnata nel costante miglioramento della qualità dei servizi erogati, nel rispetto degli standard tecnici e commerciali propri del settore di appartenenza.

STET S.p.A. è attiva nei settori dell'erogazione di servizi pubblici a rete, in particolare nella gestione del ciclo idrico.

Si occupa inoltre di produzione di energia elettrica e di gestione di impianti di pubblica illuminazione.

Gestisce un impianto di trigenerazione (produzione combinata di energia elettrica, termina e frigorifera) abbinato ad una rete di teleriscaldamento.

Opera sui territori comunali di Pergine Valsugana, Levico Terme, Caldonazzo, Tenna, Borgo Valsugana, Baselga di Pinè, Grigno, Albiano, Novaledo, Fornace, Frassilongo e Vignola Falesina in virtù di specifici contratti di servizio stipulati con le rispettive amministrazioni comunali.

Si tratta di settori di interesse generale, rilevanti e delicati per la vita quotidiana e per lo sviluppo sociale ed economico del territorio. Con la consapevolezza di ciò la Società è impegnata nel costante miglioramento della qualità dei servizi erogati, nel rispetto degli standard tecnici e commerciali imposti dall’Autorità di regolazione.











610 visualizzazioni0 commenti