Strade-ciclabili: programmazione per Valsugana e Tesino


Aggiornato recentemente, il “Documento di programmazione settoriale 2019 – 2021” contiene, in materia di infrastrutture stradali, statali e provinciali, e ciclopedonali di interesse provinciale, interventi importanti, tutti finanziati, anche per Valsugana e Tesino. «Si tratta di una serie di interventi di varia portata che nel loro complesso puntano a migliorare la fruibilità ma anche la sicurezza di strade importanti, senza trascurare il settore delle piste ciclabili, uno dei punti di forza dell'attrattività turistica trentina e, naturalmente, anche della Valsugana», ha commentato il presidente della PAT, Maurizio Fugatti.

Tra i progetti di nuovo inserimento per la Valsugana ci sono: la realizzazione delle barriere fonoassorbenti a Pergine, lungo la statale 47 della Valsugana, per un importo di 2,5 milioni di euro; il collegamento ciclabile tra S. Colomba e la strada dei Crozi, per un investimento di 400 mila euro che va a chiudere il collegamento ciclopedonale Trento-Pergine; il completamento dello svincolo di Barco, 2° stralcio, per 150 mila euro. Per la realizzazione della pista ciclopedonale della Valsugana, nel tratto S. CristoforoRoncogno, sono state stanziate a bilancio ed inserite nella programmazione maggiori risorse per 3, 3 milioni di euro, portando il totale del progetto a 4,9 milioni. Maggiori risorse, per 1 milione e 200 mila euro, che portano il totale a 5 milioni 370 mila euro, anche per i lavori di sistemazione della viabilità di collegamento tra la Val di Cembra e l’Altopiano di Piné, sulla SP 102. Aumenta di 200 mila euro, portando il totale a 2 milioni 850 mila euro, anche la programmazione dei lavori di realizzazione di un nuovo svincolo sulla SP 83 in località Nogaré, nel Comune di Pergine Valsugana. Maggiori finanziamenti per 2 milioni e 200 mila euro, e un totale che diventa 7 milioni 200 mila euro, per la ristrutturazione del viadotto Tamarisi sulla statale della Valsugana. Tra i principali interventi che erano già contemplati dal documento di programmazione vi è anche la sistemazione della pista ciclopedonale della Valsugana, nel tratto Roncogno – SP 17 e ponti rio Farinella e Silla, per 760 mila euro. Per la bassa Valsugana e Tesino, di nuovo inserimento nella programmazione ci sono: la ciclopedonale del Tesino, per un importo di 2,9 milioni di euro, finanziata con fondi statali delle "Aree Interne"; la progettazione preliminare comprensiva di Studio di Impatto Ambientale per la riorganizzazione e raddoppio della S.S. 47 della Valsugana nel tratto tra Castelnuovo e Grigno, per un investimento di 100 mila euro. Già inserita nella programmazione, e in corso di esecuzione, la sistemazione con ampliamento, per un investimento di 6,5 milioni di euro, della sede stradale sulla statale 47, in località Ospedaletto, tra Barricata d’Agnedo e Barricata di sotto. Il Documento di programmazione settoriale comprende anche, tra gli interventi già inseriti prima del recente aggiornamento: la sistemazione di Ponte Ceggio sulla SP 65, per 1,2 milioni di euro; la variante di Roncegno lungo il torrente Larganza, per 450 mila euro; il marciapiede in località Marter per la messa in sicurezza della mobilità pedonale lungo la SP 228, per 250 mila euro di spesa; interventi a Castel Ivano per 750 mila euro.

21 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon