Simone Tomassini: "Chaplin, un artista che ha segnato la mia vita"



Il progetto è veramente originale e di qualità. Simone Tomassini, ha inciso la canzone “Charlot” con la straordinaria partecipazione di Kiera Chaplin, nipote di Charlie Chaplin e attrice e modella di fama internazionale. Per il cantautore comasco, Chaplin è un artista che ha segnato profondamente la sua vita. Ne parliamo direttamente con lui.

Simone, cosa rappresenta per te Charlie Chaplin?

All’inizio per me era più Charlot, crescendo mio nonno mi ha lasciato questa passione per un uomo e un artista che era immenso, uno come lui va insegnato nelle scuole, per la sua filosofia, per la grande aristicità, per questa idea di ridere anche dei propri guai. Anche se in epoche diverse, mio nonno è nato lo stesso giorno di Chaplin, il 16 aprile. Indipendentemente dal personaggio del vagabondo, Chaplin rappresenterà sempre uno spaccato di vita, quello che succede nei suoi film, succede nella vita di ognuno. E’ riuscito a rendere perfetta l’imperfezione, basta vedere anche solo un minuto al giorno di Charlie Chaplin leva la malinconia e ti riporta il sorriso. Ci ho lavorato due anni a questo progetto, l’avevo proposta a Sanremo, ma non è andata purtroppo. Questa cosa di Chaplin mi ha accompagnato per tutta la vita al punto di...


LEGGI L'INTERVISTA INTEGRALE SU IL CINQUE DI LUGLIO - CLICCA SULLA COPERTINA




157 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon