Ragazzi in partenza per Mauthausen: il saluto del vicepresidente Paccher







Quella che state per vivere è un’esperienza importante, destinata a cambiarvi, a rimanere nelle vostre coscienze” .


Con queste parole il vicepresidente del Consiglio regionale Roberto Paccher ha voluto salutare nella sala della Cooperazione i 200 giovani trentini al campo in partenza per il campo di Mauthausen.

L’iniziativa è legata al progetto ProMemoria - pensato per accompagnare le giovani generazioni alla scoperta e alla comprensione della complessità della storia: «Quando, solo lo scorso anno, ad altri ragazzi, ricordavamo l’importanza di non scordare gli orrori del passato, quelli legati alle guerre, non potevamo aspettarci che di lì a poco avremmo fatto i conti con un altro conflitto. Ancora più spaventoso perché scoppiato nel cuore dell’Europa» ha osservato Paccher.


All’incontro era presente anche l’assessore all’istruzione Mirko Bisesti che ha detto «come i ragazzi siano chiamati a trasmettere un messaggio di pace e memoria alle giovani generazioni». Presente il presidente dell’Anpi Mario Cossali.











142 visualizzazioni0 commenti