Pergine. Oggi l'addio a Elda Bello Paoli


Foto storica del Caffè centrale a Pergine. La prima a sinistra è Elda


di GIUSEPPE FACCHINI


Si sono svolti questo pomeriggio nella Chiesa parrocchiale di Pergine i funerali di Elda Bello in Paoli, deceduta all’età di 99 anni. Elda era conosciutissima a Pergine in particolare come la Elda del Caffè Centrale di Pergine.



Studentessa esemplare sempre con il massimo dei voti in pagella, ha poi lavorato alla filanda Chimelli nella lavorazione della seta dal 1936 al 1944 e poi al bar Italia in via Pennella dove attualmente c’è l’oreficeria Iori.

Nel 1946 si è sposata con Aldo Paoli e lo stesso anno insieme hanno poi iniziato la gestione del Caffè centrale di piazza Municipio rilevato da Tullio Corradi.

E qui la Elda del Caffè ha gestito alla grande l’esercizio fino al 1969 sempre al servizio dei clienti con grande qualità e gentilezza. Il Caffè era diventato un punto di riferimento per tutta Pergine e non solo. Davanti alla televisione che a quei tempi era rarissima, si sono radunate intere generazioni a vedere trasmissioni storiche come “Lascia o raddoppia” di Mike Bongiorno o “Canzonissima”. Non c’erano sedie abbastanza nel locale per ospitare tutti e allora si giravano le cassette delle bottiglie di birra per far sedere i ragazzi. E poi Elda era una bravissima gelataia, e tutta Pergine si gustava il cono del Caffè. La ditta nazionale Motta aveva anche proposto ad Elda di lavorare con l’azienda ma lei è rimasta in quel di Pergine con il marito Aldo.



La storia si intreccia proprio con Aldo Paoli che prima aveva gestito un'officina sempre in via Pennella e la sera aiutava la moglie al Caffè per poi lavorare alla Brinkmann Lord Italia, la fabbrica di abbigliamento in via Marconi, dove si recava al lavoro già alle 4 di notte per avviare le caldaie. Aldo Paoli grande musicista della Banda sociale di Pergine e storico maestro del sodalizio dal 1973 al 1992 e della quale nel 1997 ne è diventato socio onorario insieme a Luigi Facchini. Ha poi fondato anche il gruppo Edera con il Circolo anziani e pensionati di Pergine per il quale curava anche dei magnifici presepi.

Aldo Paoli tra le tante cose realizzate, è autore di un grande ragno in ferro battuto e rame che spiccava sulla facciata della propria casa in via Rosmini. Aldo è deceduto nel 2014.

Elda lascia i figli Mario con Amalia e Roberto con Loreta, gli amati nipoti Stefano, Delia e Denis.




1.048 visualizzazioni0 commenti