top of page

4 Assemblee territoriali per i Soci della Cassa Rurale Valsugana e Tesino





Si sono conclusi i quattro appuntamenti previsti sul territorio riservati ai Soci della Cassa Rurale Valsugana e Tesino.


Quattro serate per commentare con i soci i risultati di bilancio 2023 e per raccogliere suggerimenti e idee. Gli incontri si sono svolti a Carpanè di Valbrenta, Borgo Valsugana, Grigno e Scurelle, località scelte con la precisa intenzione di coprire tutto l’esteso territorio di operatività della banca.

«È stata l’occasione perfetta – commenta il presidente Arnaldo Dandrea – per offrire ai nostri soci uno spaccato sintetico di tutte le attività della banca e delle opportunità che la Cassa Rurale offre ai soci e anche al territorio. I dati di bilancio danno l’esatta misura del buon andamento della nostra Cassa Rurale, e certamente sono fondamentali perché senza un risultato economico positivo, non potremmo nemmeno pensare a progetti ed azioni di carattere sociale e tanto meno metterli in atto»




In effetti dati patrimoniali ed economici della Cassa Rurale Valsugana e Tesino mostrano una situazione solida e ben equilibrata, con un patrimonio che cresce in modo importante a 118,48 milioni di euro «una garanzia per affrontare tranquillamente e in sicurezza i progetti futuri – afferma il direttore generale Paolo Gonzo, che continua – chiudiamo il 2023 con un utile di esercizio di circa 15 milioni e con tutti gli indicatori in notevole miglioramento: quelli patrimoniali, economici, di qualità del credito, ma anche quelli commerciali che hanno visto l’acquisizione di oltre 1.600 nuovi clienti».

Buoni risultati commerciali che arrivano da una pluriennale attività di sviluppo di alcune tematiche nei confronti di soci e clienti, in particolar modo riguardo alla consulenza personalizzata, quasi sartoriale, che i consulenti della Cassa Rurale Valsugana e Tesino mettono a disposizione.

Nel corso della serata Damiano Fontanari, responsabile dell’Area Affari Istituzionali, ha illustrato l’intensa attività della Cassa Rurale per i soci e per il territorio. Un impegno negli anni costante a sostegno del mondo del volontariato e delle comunità, che nel 2023 ha erogato risorse per oltre 1,5 milioni di euro: di questi ben 680 mila sono stati impiegati a favore dei nostri Soci.


Rilevare e curare tutti questi aspetti che fanno parte di una complessità sempre in movimento è la sfida che la Cassa Rurale affronta ogni giorno, ad esempio mantenendo il presidio territoriale con i propri sportelli, a differenza del resto del sistema bancario che molto spesso li chiude, mettendo a disposizione servizi di alta qualità, raccogliendo dal territorio spunti ed esigenze grazie all’opera di ascolto dei soci dei Comitati Locali.

Il direttore Paolo Gonzo ci racconta che i fattori della soddisfazione di soci e clienti sono diversi, ma alcuni sono più importanti ed evidenti di altri: «l’apertura delle nostre filiali ogni giovedì fino alle 19 che va incontro alle esigenze delle famiglie e offre a tutti la possibilità di risparmiare e utilizzare meglio il proprio tempo così come la qualità della nostra attività di consulenza dimostrano l’importanza di chiamarsi Cassa Rurale: buoni risultati e buona relazione con il territorio sono frutti dello stesso impegno».


Al termine di ogni incontro è stato sorteggiato il nome di uno dei presenti, che ha potuto destinare un premio di 250 euro ad una associazione locale. Ecco le associazioni beneficiate dai soci della CRVT:

• Claudio Orsini ha scelto la Parrocchia di Cismon del Grappa (Valbrenta).

• Fausta Scotton ha scelto l’Oratorio don Bosco di Telve.

• Lorenzo Gonzo ha scelto la Pro Loco di Grigno e la Pro Loco di Tezze.

• Liliana Pasquazzo ha scelto il Presepe di Scurelle.

A seguire alcuni dati del bilancio 2023:

• Raccolta 1.364,35 mln €

• Impieghi 629,82 mln €

• Patrimonio 118,48 mln €

• Utile netto 15,06 mln €

• CET 1    26,68%

• Soci      9.337

• Clienti 32.615

















399 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page