top of page

Novaledo. Premiata nonna Maria Menegol, allevatrice a 90 anni


Maria Menegol e Roberto Paccher




Riconoscimento del Consiglio regionale a nonna Maria Menegol, allevatrice a 90 anni

Il vicepresidente Paccher: “Lei rappresenta chi ha fatto grande il Trentino con il sacrificio”


Un riconoscimento pubblico ad una signora che, alla veneranda età di 90 anni, continua a svolgere da sola quella che è stata la sua professione di contadina ed allevatrice per tutta la vita a Novaledo, in Valsugana: «Ho voluto fare sentire la vicinanza delle istituzioni a Maria Menegol nell’occasione del suo novantesimo compleanno» osserva il vicepresidente del Consiglio regionale Roberto Paccher. L’uomo politico, oltre a consegnare a nonna Maria una targa in segno di apprezzamento da parte del Consiglio, ha trascorso un po’ di tempo con la donna che ha una storia di attaccamento alla terra ormai rara da trovare: «Maria Menegol vive da sola e si occupa ancora di una mucca. Fa tutto lei, dal darle da mangiare alla mungitura. Credo sia tra le pochissime persone che sin dalla nascita accudisce almeno uno di questi animali nella stalla della propria casa. La targa che abbiamo voluto consegnare – osserva Paccher – individua in nonna Maria quella parte della nostra gente che con il proprio lavoro ed il proprio sacrificio ha contribuito a fare diventare grande il Trentino».




287 visualizzazioni0 commenti
bottom of page