top of page

Motori. Foligno, Costa apre al meglio il terra storico







Il sammarinese regala a Clacson Motorsport il settimo assoluto, il quarto di raggruppamento ed il primo di classe per un inizio promettente nel tricolore.


Il recente fine settimana ha dato il via a numerose serie di spicco nel panorama nazionale e tra questi anche il Campionato Italiano Rally Terra Storico.

Sabato e Domenica si è corso il Rally Città di Foligno Storico, primo appuntamento per gli amanti dei fondi a scarsa aderenza e delle regine del passato con Clacson Motorsport di nuovo protagonista, grazie ad un Corrado Costa che si candida già tra i pretendenti al tricolore.

Il sammarinese, al volante dell'Opel Corsa GSI gruppo A della squadra corse di Strigno, partiva con il piede giusto dalle prime battute, pur affiancato per la prima volta da Riccardo Biordi.

Dopo il primo giro di speciali la classifica provvisoria lo iscriveva già in ottava piazza assoluta, quinta in quarto raggruppamento ed al comando delle operazioni tra le millesei.

La fase centrale della Domenica non apportava particolari scossoni, ad eccezione per il secondo passaggio sulla “Monte Alago” dove Costa riusciva a recuperare una piazza.

Ad aumentare il livello della difficoltà, oltre al progressivo deterioramento del fondo causato dal passaggio delle moderne, ci pensava un forte acquazzone, giunto al via dell'ultimo giro.

Sotto una pioggia incessante il pilota della compagine trentina marcava un bell'acuto sulla “Scopoli” tre, agguantando momentaneamente la sesta casella della generale per poi concludere in settima nell'assoluta, quarta di quarto raggruppamento e primo in N-A/1600.


“Al Foligno è andato tutto bene” – racconta Costa – “e devo dire che è stata una gara abbastanza dura, ancora di più dopo l'acquazzone che è arrivato sull'ultimo giro di prove. Quando piove è anche meglio sulla terra, per certi versi, perchè, pur non avendo visibilità, l'acqua lava la strada. Il passaggio delle moderne, come da sempre ormai, ci penalizza parecchio perchè la strada si scava rapidamente e qui, con la pioggia, siamo arrivati al limite della praticabilità. La nostra Corsa è una roccia, bella e robusta. Onestamente non so nemmeno io come faccia a resistere a queste sollecitazioni. Abbiamo portato a casa punti importanti per il campionato, iniziando bene. Grazie a Clacson Motorsport ed ai fratelli Gonzo.”


Da archiviare in fretta il Foligno di un altro dei papabili attori tra le millesei gruppo A, Maurizio Pioner, sfortunato protagonista di un'uscita di strada, avvenuta durante lo shakedown, che ha messo la parola fine, purtroppo in anticipo, sulla sua trasferta e su quella di Bruna Ugolini.

Il pilota della seconda Opel Corsa GSI gruppo A avrà presto modo di prendersi la rivincita.















132 visualizzazioni0 commenti

留言


bottom of page