Il Progetto Giovani della Pintarally Motorsport in vetta al 42° Rallye di San Martino di Castrozza






Silvano Pintarelli è il Presidente della Scuderia Pintarally Motorsport, un’associazione fondata nel 2011 con lo scopo di curare molti aspetti pre e post gara per tutti i suoi piloti, ad oggi più di 50.

La Scuderia nasce soprattutto per questo: offrire ai piloti quel supporto che Silvano all'inizio della sua carriera non ha avuto e che è fondamentale per affrontare al meglio una gara o un intero campionato. La Scuderia si occupa infatti di fare tutto per i suoi piloti. Silvano si occupa di tanti aspetti, dalle cose più ovvie come il noleggio dell'auto o l'iscrizione alla gare, a quelle più complesse come la scelta e l’acquisto delle gomme e del carburante, fino alla delicata fase della ricerca degli sponsor senza i quali per tantissimi piloti sarebbe impossibile correre e per la Scuderia stessa esistere. Ma parliamo dell’aspetto forse più bello e umanamente rilevante e gratificate al tempo stesso. Un progetto davvero degno di nota: il Progetto Giovani, un impegno concreto e ben strutturato sposato anche dal marchio Trentino e dalla Provincia autonoma di Trento. Non soltanto correre, dunque, ma anche insegnare a farlo. Mettere a disposizione degli altri la propria esperienza, le proprie risorse, la passione per i rally e i motori, cercando di trasmettere ai giovani piloti i principi fondamentali per provare ad emergere in questo sport. Silvano, mettendo a disposizione il proprio staff, scommette ogni anno sù un giovane pilota come se fosse un pilota ufficiale. Il Progetto Giovani 2022 e rivolto al talentuoso vicentino Nicolò Brunello navigato da Andrea Dal Maso. A bordo della Peugeot 208R2 e Rally4 del team La Marca i due ragazzi hanno partecipato a tutto il campionato CRZ3 per potersi mettere alla prova sù percorsi diversi ed essere valutati in diverse situazioni. Un crescendo di successi: dal Rally del Benacus con un bel 3° posto di classe, al Rally del Bardolino aggiudicandosi uno splendido 2° posto di classe, per poi passare al Rally della Marca con un 4° posto ed arrivare infine al Rally San Martino di Castrozza e Primiero appena disputatosi e che ha visto l’equipaggio dei due giovani Brunello e Dal Maso salire sul primo gradino del podio. «Vincere a San Martino in una gara di campionato italiano, con condizioni meteo incerte fino all’ultimo e con avversari di alto livello è più di una soddisfazione. Siamo partiti forte e convinti fin da subito con un passo gara costante che ci ha permesso di arrivare alla vittoria di classe. Una vittoria che dedico a tutta la scuderia Pintarally Motorsport e a La Marca racing che mi hanno permesso di arrivare a questo livello. Grazie a tutti. Ancora non ci credo». Tanto stupore, dunque. E tanta, tanta soddisfazione per pilota, navigatore ma soprattutto per la Scuderia e per il suo Presidente. «Credere in un giovane talento, mettere a disposizione le nostre conoscenze e competenze, aiutarlo a crescere come pilota ma anche necessariamente come uomo, mi gratifica e mi permette di investire risorse ed energie. Ci ho sempre creduto e continuerò a crederci». Così il Presidente sottolinea l’importanza di un progetto che ha permesso al giovane pilota e al suo navigatore di mettersi alla prova e vivere un’esperienza unica, supportati da una Scuderia che ha creduto in loro e dai quali e stata ampiamente ripagata.








123 visualizzazioni0 commenti