Grande festa per i 40 anni di RISTO3


Risto3 festeggia i 40 anni. Una festa in grande stile, carica di emozioni e divertimento nella cornice unica del Parco del Muse.


La storia di Risto3 è originale e al tempo stesso molto attuale. La cooperativa è nata nel 1979, con il nome di CO.RI.SO, su iniziativa di un gruppetto di cuoche licenziate dai patronati scolastici, perché soppressi. Rimaste senza lavoro, quelle donne coraggiose fondarono la cooperativa, per continuare a fare le cuoche all’interno delle scuole.

Furono anni difficili: quelle donne erano bravissime in cucina, ma non avevano dimestichezza nelle questioni di impresa. Solo il fatto che l’ente pubblico, unico cliente, pagava per i servizi resi 5 o 6 mesi dopo, rendeva la gestione un impegno complesso. La cooperativa era ad un passo dal baratro e loro reagirono con coraggio e determinazione: le cuoche si tagliarono lo stipendio, eliminarono la tredicesima e fecero sacrifici pesanti pur di salvare la cooperativa e il lavoro.


Per avere un’apertura di credito (non un mutuo milionario) le socie dovettero depositare la propria firma in banca come garanzia, mettendo in gioco il proprio patrimonio personale. Alcune firmarono con la solenne promessa che i mariti non avrebbero dovuto saperne nulla.

Corre l’anno 1982 e a Pergine nasce un’altra cooperativa nel campo della ristorazione collettiva. Come per Co.RI.SO, anche questa attività prende l’avvio da un gruppo di lavoratori, ex dipendenti di un’azienda privata che aveva abbandonato la gestione del Centro Cottura di Vigalzano di Pergine. Questi lavoratori con la nuova CO.RI.P. (Cooperativa Ristorazione Perginese) subentrano al privato e ripartono con la gestione del Centro di Cottura. Anche CO.RI.P, come successo a CO.RI.SO., passerà un periodo difficile che rende palese la necessità di dimensionare l’attività su base provinciale: a dimostrazione che l’unione fa la forza, le due cooperative si uniscono sotto il marchio RISTO3 e danno il via alla rinascita.

Il vago sapore romantico ed avventuroso dei primi tempi, oggi ha lasciato spazio a un’organizzazione professionale di altissimo livello, che gestisce in Trentino 276 strutture tra ristoranti, bar, ristoranti aziendali o interaziendali, case di riposo, mense scolastiche, servendo 8 milioni di pasti. La ricetta del successo? La scelta di materie prima di qualità, salubri e con una predilezione per i prodotti locali e biologici.



Nonostante gli obiettivi raggiunti, la cooperativa rimane tutt’oggi legata alle proprie origini e continua ad operare con un forte senso etico e di sostenibilità che si traduce ogni giorno in azioni concrete: la tutela dell’ambiente che si traduce concretamente con una particolare attenzione alla riduzione degli sprechi, la riduzione nel consumo di plastica e l’utilizzo prevalente di energia pulita; la scelta di materie prime di altissimo livello con predilezione per biologico e km 0 anche per garantire un’economia circolare sul territorio; una politica di welfare aziendale che garantisce la conciliazione casa-lavoro e la creazione di un clima aziendale positivo, dove hanno trovato una dimensione lavorativa e sociale anche tante donne straniere, in rappresentanza di 23 Paesi. Risto3 è la dimostrazione che può esistere una società multietnica, etica, sostenibile e aperta.

È con questo spirito che Risto3 ha festeggiato i 40 anni di attività. Non poteva mancare un evento aperto a tutta la comunità, per vivere una giornata in grande stile: una festa che Risto3 ha voluto condividere con gli adulti, i bambini e i ragazzi che ogni giorno mangiano nelle scuole, nei ristoranti e nelle aziende dove gestisce il servizio ristorazione e con la comunità.

Ed ecco che il 5 ottobre, nella cornice unica del Parco del Muse: giocolieri, laboratori, momenti musicali e culturali hanno animato la giornata proponendo attività per grandi e piccini. Un pomeriggio dedicato al divertimento per tutta la famiglia, che è stato accolto con grande entusiasmo da parte della comunità, dimostrato nei fatti dall’alta partecipazione di pubblico nel corso di tutta la giornata. Per i golosi, a disposizione l’angolo del gusto: un tocco di modernità con i food truck, per gustare specialità tradizionali e non in versione street food, e per i più piccoli pop corn e zucchero filato.



Gran finale della festa, lo spettacolo ‘Play’, uno dei più grandi successi del gruppo di danza acrobatica KATAKLO’ Athletic Dance Theatre, che hanno lasciato con il fiato sospeso migliaia di persone. Un bellissimo momento, non solo per lo spettacolo in sé ma anche, e soprattutto, per il clima di gioia e trepidazione che si respirava sul prato del Muse. Adulti e bambini seduti sulle loro coperte, guardando con il naso all’insù le stesse acrobazie che hanno fatto da cornice a importanti eventi internazionali come le Olimpiadi.

E come in ogni festa che si rispetti, non poteva mancare il taglio della torta: un momento appassionante con il montaggio in diretta da parte dello staff Risto3 per poi condividere con il pubblico e chiudere questa giornata con un dolce momento di gusto ed emozione.

Una bella sorpresa quella organizzata da Risto3 per la comunità. Un evento che vuole raccontare l’azienda Risto3: la cooperativa che ha saputo innovarsi, reinventarsi e crescere in un mondo in continua evoluzione.

0 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon