Ferrovia della Valsugana e Galleria Pala Rossa/Schener nell’incontro tra PAT e Veneto


Videoconferenza tra il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti e la vicepresidente e assessore ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti della Regione Veneto, Elisa De Berti. Al centro dell’incontro alcune questioni a tema viario e ferroviario, fra cui la realizzazione della galleria Pala Rossa/Schener di collegamento tra Bellunese e Primiero, l’elettrificazione della ferrovia della Valsugana nel tratto oltre Borgo e il protocollo di mobilità sostenibile e intermodale lungo la sponda meridionale del Lago di Garda.


Per la realizzazione della galleria di collegamento tra Bellunese e Primiero la PAT ha messo a disposizione sul Bilancio Provinciale 9 milioni di euro che coprono oltre un terzo della spesa complessiva, stimata in circa 25 milioni di euro.

La copertura finanziaria restante è garantita per 8 milioni dai Fondi dei Comuni Confinanti (FCC) e per 8 milioni da ANAS. Per completare l’iter, pertanto, è necessario attendere l’investimento di Anas – in dirittura d’arrivo – mentre dal punto di vista tecnico va formalizzato l’accordo per il quale è stato dato il via libera. La mobilità sostenibile è un progetto di ampio respiro per il nostro territorio, che deve tenere conto anche dell’elettrificazione della ferrovia della Valsugana, prevista attualmente fino a Borgo. In vista delle Olimpiadi del 2026 sarebbe auspicabile estendere l’elettrificazione anche alla tratta veneta. Sull’ipotesi non gravitano soltanto questioni economico-finanziarie ma anche la realizzazione del progetto della linea Primolano-Feltre: se l’anello “basso” di collegamento, attualmente in studio a RFI, andrà in porto, il Veneto si è detto favorevole ad estendere l’elettrificazione fino a Bassano del Grappa, oppure a studiare in alternativa la possibilità dell’utilizzo di vettori ibridi.





388 visualizzazioni0 commenti