Emozioni d'autunno tra click e poesia con il Consorzio turistico del Vanoi

Aggiornamento: 8 nov 2020



«Abbiamo creduto, anzi crediamo nelle possibilità del territorio in generale, del nostro in particolare, di poter rappresentare un'occasione. Oggi più che mai essere occasione assume un significato particolare come speranza, come ripartenza, come opportunità». Ecco l'invito del Consorzio turistico del Vanoi

Parole che diventano materialmente i componenti di questa opportunità, come monti, valli, acque, torrenti, fiumi, elementi che segnano il nostro territorio e concorrono a farlo diventare unico.

Diventano incontro, diventano conoscenza, diventano possibilità di scoprire quello che sappiamo offrire; attenzione a cosa ci circonda, ricerca di una relazione equilibrata con la bellezza che ci avvolge fatta di un ambiente unico ma anche di persone, di storie e di storia, fatta di vite vissute e relazioni, fatta di quello che il Vanoi e il Primiero rappresentano.

La nostra ricchezza frutto del lavoro delle persone, di quella scintilla d'amore per i luoghi in cui vivi e che spesso non riconosci, come succede in un grande amore.

Il grande poeta Fernando Pessoa diceva: «Benedetti siano gli istanti, e i millimetri, e le ombre delle piccole cose» e forse in questo aforisma si nasconde