Emozioni d'autunno tra click e poesia con il Consorzio turistico del Vanoi

Aggiornato il: 8 nov 2020



«Abbiamo creduto, anzi crediamo nelle possibilità del territorio in generale, del nostro in particolare, di poter rappresentare un'occasione. Oggi più che mai essere occasione assume un significato particolare come speranza, come ripartenza, come opportunità». Ecco l'invito del Consorzio turistico del Vanoi

Parole che diventano materialmente i componenti di questa opportunità, come monti, valli, acque, torrenti, fiumi, elementi che segnano il nostro territorio e concorrono a farlo diventare unico.

Diventano incontro, diventano conoscenza, diventano possibilità di scoprire quello che sappiamo offrire; attenzione a cosa ci circonda, ricerca di una relazione equilibrata con la bellezza che ci avvolge fatta di un ambiente unico ma anche di persone, di storie e di storia, fatta di vite vissute e relazioni, fatta di quello che il Vanoi e il Primiero rappresentano.

La nostra ricchezza frutto del lavoro delle persone, di quella scintilla d'amore per i luoghi in cui vivi e che spesso non riconosci, come succede in un grande amore.

Il grande poeta Fernando Pessoa diceva: «Benedetti siano gli istanti, e i millimetri, e le ombre delle piccole cose» e forse in questo aforisma si nasconde il segreto, l'intuizione della ripartenza.

Stiamo tentando di dare voce, rendere visibile, mettere in evidenza quello che siamo, quello che possiamo offrire e lo facciamo dalle piccole, ma grandi, cose che ci circondano.

Cerchiamo di trasformare il quotidiano in occasione e quindi ecco che una delle magie che vi abbiamo raccontato, quella del foliage, diviene occasione per incontrare, guardare e ascoltare i nostri luoghi in modo diverso.

Abbiamo messo insieme poesia e fotografia nello splendido scenario dell'Autunno per ricordarvi che siamo aperti tutte le stagioni ogni volta con colori nuovi.

Non è un caso se abbiamo provato a dare una chance al territorio attraverso l'incontro tra due forme d'arte, da sempre siamo convinti che lo sviluppo di un territorio sia prima di tutto un'opzione culturale.

Cultura come progetto e processo di sviluppo attento al rispetto del territorio e delle persone, un modo di immaginare i luoghi dove viviamo non solo come un prodotto da consumare a breve ma una risorsa per il futuro.

Dicevamo che le parole sono conoscenza: ecco quindi una proposta di conoscenza attraverso due parole che sono contenitori di significati.

Poesia, perché solo il viaggio con gli occhi delle emozioni lascia la pienezza dell'esperienza e della conoscenza dei luoghi.

Fotografia, abbiamo parlato di colori, raccontato la tavolozza del nostro paesaggio, degli splendidi quadri che esso ci mostra, da oggi vi proponiamo di fermare queste immagini attraverso gli scatti di un apparecchio fotografico.

Foliage Click e Foliage Poesia sono le risposte che abbiamo provato a immaginare per ripartire e permettere a tutti, di conoscere in modo nuovo il nostro territorio.

Provare a guardare quello che ci circonda con occhi e consapevolezza diversi, provare a percorrere i nostri sentieri con uno spirito diverso, attraversare i paesi con passo consapevole, gustare la nostra cucina sentendosi accolti e accoglienti.

Foliage tra click e poesia vi attende, i nostri poeti vi prenderanno per mano con i loro versi, i fotografi che vi accompagneranno vi proporranno un modo diverso di raccontare la vostra esperienza.

Siamo un po' magici, ma come non esserlo tra le nostre Valli.

Marco Felici presidente del Consorzio Turistico Vanoi

Bottecchia Vincenzo curatore di Cicona fumetto



32 visualizzazioni0 commenti
© Copyright il Cinque/Media Press Team

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon