Covid-19: aprile si chiude con un calo dei ricoveri in ospedale


Il mese di aprile si chiude con la conferma che i ricoveri in ospedale stanno calando, anche se purtroppo c’è un nuovo decesso ad allungare la lista dei lutti causati in Trentino dal Covid-19.


TRENTO –  Nel bollettino di oggi l’Azienda provinciale per i servizi sanitari comunica che sono 58 i nuovi casi positivi al molecolare e 39 quelli all’antigenico. I molecolari hanno anche confermato 13 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Le vaccinazioni invece arrivano ormai a 175.000 ed i guariti da inizio pandemia, con gli 82 di oggi, arrivano a quota 41.561.

I contagi continuano però a colpire: fra i giovanissimi ce ne sono altri 31 (5 hanno tra 0-2 anni, 5 tra 3-5 anni, 5 tra 6-10 anni, 5 tra 11-13 anni e 11 tra 14-19 anni). Le classi in quarantena al momento sono 82.

Contagi anche fra gli anziani: ce ne sono altri 6 fra gli ultra ottantenni, 3 in fascia 70-79 anni e 11 tra i 60 ed i 69 anni.

Continua a migliorare la situazione negli ospedali dove i pazienti covid al momento sono 89, di cui 20 in rianimazione. Nella giornata di ieri sono stati registrati 8 nuovi

ricoveri ma le dimissioni sono state di più: 11 per la precisione.

In ospedale si è verificato anche l’unico decesso (uomo, anziano) registrato oggi

Circa 2.500 i tamponi analizzati. L’Ospedale Santa Chiara ieri ha analizzato 840 molecolari e la Fem altri 561, per un totale di 1.401. Ci sono poi i 1.113 rapidi antigenici notificati all’Azienda sanitaria.

Sul fronte delle vaccinazioni, stamattina la fotografia parlava di 174.870 dosi, compresi 42.244 richiami. Nel dettaglio, agli ultra ottantenni finora sono state somministrate 55.664 dosi, nella fascia 70-79 anni 41.639 dosi e tra i 60-69 anni 29.490 dosi.


305 visualizzazioni0 commenti