Covid-19: anche oggi situazione severa in Trentino


È ancora una situazione severa quella che ci viene descritta dal rapporto odierno dell’azienda provinciale per i servizi sanitari che certifica come la circolazione del Sars-CoV-2 sia ancora importante con ripercussioni pesanti sulla popolazione più anziana.

Anche oggi infatti sono 8 i decessi, 5 dei quali avvenuti in ospedale e riferiti a persone (6 uomini e 2 donne) che avevano un’età compresa fra gli 84 ed i 93 anni.

Altri 3.800 tamponi analizzati hanno inoltre permesso di individuare molti nuovi contagi: 95 tramite il test molecolare e 292 risultati positivi all’antigenico. I tamponi molecolari hanno inoltre confermato 133 positività che erano state intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi.

Nel dettaglio, dei nuovi casi positivi, 191 sono di asintomatici e 166 di pauci sintomatici, tutti seguiti a domicilio. I bambini fra 0 e 2 anni sono 4, mentre altri 3 hanno un’età compresa fra i 3 ed i 5 anni. Nel complesso sono 33 i nuovi casi di bambini o ragazzi in età scolare. Più del doppio invece i nuovi contagi fra gli ultra settantenni (68 per la precisione), dato che come noto è fonte di preoccupazione per le autorità sanitarie e richiama tutti all’adozione di misure igieniche e comportamentali idonee a proteggere le classi di età più vulnerabili.

La situazione negli ospedali vede oggi un numero di dimissioni leggermente superiore ai nuovi ingressi (29 le prime contro i 28 nuovi ricoveri di ieri), pertanto al momento nei vari reparti i pazienti covid sono 416, di cui 45 in rianimazione

Ci sono anche 191 nuovi guariti, cifra che porta il totale a 19.557.

tornando ai tamponi, ieri i molecolari analizzati sono stati 1.793 (dei quali 1.049 all’ospedale Santa Chiara di Trento ed altri 744 alla Fem) mentre all’Azienda sanitaria risultano effettuati 2.006 tamponi rapidi antigenici.


73 visualizzazioni0 commenti