Coronavirus: ecco come evitare le fobie

Aggiornato il: mag 5




Dire fobia, vuol dire parlare di una paura estrema e irrazionale. Quando scatta il corpo

reagisce in modo intenso: il cuore batte all’impazzata, sudiamo e tremiamo, il respiro è rapido e superficiale, ci manca il fiato, sentiamo una costrizione nel petto e vogliamo scappare, piangere; siamo invasi da pensieri ed emozioni, ci preoccupiamo delle cose tremende che potrebbero accadere, ci sentiamo in un pericolo mortale e non pensiamo con chiarezza.

Queste sensazioni, non sono altro che le reazioni fisiologiche e naturali dell’ansia e della paura: spiacevoli, ma non sono pericolose.

La fobia limita la vita, poiché porta ad evitare e fuggire le situazioni temute, o a sopportarle con estremo malessere. È importante ricordare che può accadere in molti modi, anche non palesi. Le strategie lampanti di fuga sono non avvicinarsi o allontanarsi; più spesso il fobico trova delle scuse; si immagina di essere altrove o pensa ad altro; si fa accompagnare, telefona per distrarsi, beve alcolici o prende ansiolitici.

Le fobie, inoltre, appaiono senza...


LEGGI L'ARTICOLO INTEG RALE DELLA PSICOLOGA CINZIA GASPERI SU IL CINQUE EXTRA

CLICCA SULLA COPERTINA



24 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon