top of page

Cassa Rurale Valsugana e Tesino. Si conclude con successo l’iniziativa “la Banca sui banchi”





Nella prima edizione de “la Banca sui banchi” cultura e territorio in connubio che ha legato educazione finanziaria, cultura, arte, sostenibilità ecologica.

Con la prossima fine dell’anno scolastico 2021/2022 termina anche la prima edizione dell’iniziativa “la Banca sui banchi” che ha coinvolto tutti gli istituti scolastici del territorio di competenza della Cassa Rurale Valsugana e Tesino, che ricordiamo, si estende a cavallo tra le province di Trento, Belluno e Vicenza.

Il bilancio è presto fatto. Sono stati coinvolti quasi 650 alunni delle primarie e delle secondarie di primo grado partendo da Castel Ivano, Roncegno Terme, passando per Borgo Valsugana e proseguendo lungo la valle arrivando fino a Pove del Grappa, includendo anche i comuni di Valbrenta, Arsiè, Fonzaso, Lamon, Sovramonte.


Tutti i momenti dedicati alla educazione finanziaria di base sono stati tenuti dal responsabile della Area Affari Istituzionali della Cassa Rurale Damiano Fontanari che ha visitato 26 classi portando a 465 alunne e alunni strumenti didattici e un gradito omaggio.

Damiano Fontanari, resp. Area Affari Istituzionali CRVT

«Per le nostre piccole lezioni – ci racconta Damiano Fontanarici siamo avvalsi del materiale didattico messo a disposizione dalla Banca d’Italia, che abbiamo consegnato agli studenti e agli insegnanti. Posso dire che è stata una grande soddisfazione, interagire con questi cittadini del domani e imparare a mia volta da loro. Il contatto diretto che ho avuto in tutte queste occasioni è stato spesso occasione di sorprendenti confronti, che non mi aspettavo così puntuali ed interessanti». Altre scuole hanno aderito invece ai progetti culturali e artistici messi a disposizione da Arte Sella, un vero crogiuolo culturale in Valsugana.

L'attività si è delineata grazie a due proposte: la prima prevede un primo incontro in classe al fine di presentare Arte Sella e di innescare curiosità, aspettative e domande, che vengono indagate dai ragazzi stessi e soddisfatte dagli operatori durante il secondo incontro, proprio presso gli spazi espositivi di Arte Sella.

La seconda proposta prevede un terzo incontro, nuovamente nelle classi, durante il quale ai ragazzi viene chiesto di realizzare un progetto grafico e/o materico di un'opera, accompagnato da una spiegazione che motivi le loro scelte compositive.

Il progetto coinvolge 14 classi e 250 studenti e proseguirà in alcuni casi anche ad inizio autunno.

Ecco la testimonianza del presidente di Arte Sella, Giacomo Bianchi «come Arte Sella crediamo fermamente nella centralità dell'educazione ad una nuova relazione con la natura, attraverso la creatività. Con Cassa Rurale abbiamo trovato un partner fondamentale con cui condividere questa visione per immaginare insieme un futuro per la nostra comunità».


Giacomo Bianchi, presidente di Arte Sella

Altri studenti sono stati impegnati nella iniziativa “Kids go green” gestita dalla cooperativa Kaleidoscopio in collaborazione con la Fondazione Bruno Kessler che con alcune insegnanti hanno creato il progetto intitolato “L’Italia da nord a sud” iniziato in gennaio e conclusosi in maggio.

Un programma di grande impegno con tante proposte portato a termine con notevole soddisfazione di tutti gli insegnati che vi hanno partecipato, e con l’evidente entusiasmo degli alunni.

La prossima edizione de “la Banca sui banchi” vedrà irrobustire la offerta agli Istituti di istruzione con l’inserimento di altre possibilità culturali espressione diretta del territorio.

«Crediamo che la valorizzazione della proposta culturale del territorio sia la giusta direzione per coinvolgere gli studenti delle nostre comunità, in un circolo virtuoso di esperienze condivise. Ringraziamo tutti gli insegnanti che hanno collaborato con noi, di cui non possiamo non evidenziare dedizione e impegno» conclude Damiano Fontanari, con un arrivederci già proiettato al prossimo anno scolastico.



416 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page