top of page

Cassa Rurale Alta Valsugana: ieri sera le pre-assemblee





di GIUSEPPE FACCHINI


Si sono svolte nella serata di ieri, giovedì 11 aprile, le pre-assemblee della Cassa Rurale Alta Valsugana in vista dell’Assemblea dei soci prevista nel pomeriggio del 25 maggio presso il palazzetto dell’Istituto Marie Curie.


L’illustrazione dei contenuti del bilancio è avvenuta nella sede dell’Istituto a Pergine ma con il collegamento in 6 diversi punti di ascolto del territorio: Baselga di Pinè, Caldonazzo, Levico Terme, Civezzano, Vigolo Vattaro e Tenna.   

In apertura la relazione del Presidente Franco Senesi che ha illustrato le modalità di svolgimento dell’Assemblea e il relativo ordine del giorno: l’approvazione del bilancio 2023 e destinazione degli utili, il vincolo di non distribuibilità della quota di riserva, l’informativa sull’autovalutazione degli OOSS, l’elezione di tre amministratori, le politiche di remunerazione e incentivazione, i compensi e rimborsi spese degli amministratori, le polizze assicurative per amministratori e sindaci, l’ammontare massimo delle esposizioni assumibili.




Il presidente della CRAV, Franco Senesi

Il Presidente ha quindi inquadrato l’attività della banca con uno sguardo al contesto generale, citando il protrarsi della guerra in Ucraina, l’allargamento dell’ Alleanza atlantica, la crisi energetica, lo scoppio della guerra in Medio Oriente, il rallentamento della ripresa economica, l’impennata dell’inflazione e le manovre BCE, gli effetti del cambiamento climatico.  Sul contesto locale ha rimarcato la calma piatta degli investimenti, il rallentamento del mercato immobiliare, l’annata positiva per il settore agricolo, l’importante numero di presenze turistiche, l’artigianato favorito dai bonus edilizi, l’attività commerciale a luci e ombre. E sul fronte della Cassa Rurale il buon bilanci complessivo della Cassa Rurale, l’ottimo coefficiente di solvibilità, la totale copertura del credito deteriorato, la conclusione del Super bonus 110% che ha permesso interventi nel nostro territorio su ben 2.000 edifici. E poi ancora il sostegno alle attività sociali, gli spazi di coworking di Smart Valley, i lavori a Palazzo a Prato, l’esito non positivo di presentazione del MUV sul bando PNRR ma per il quale si sta lavorando per individuare nuove possibilità di finanziamento. 


pubblicità

Il Bilancio 2023 è stato spiegato dal Vicedirettore Mauro Pintarelli, unitamente alla relazione di contesto e ai dati economici. A seguire il commento del Direttore Generale Paolo Carazzai e la relazione di Giorgio Vergot sull’attività della Fondazione CR Alta Valsugana della quale è Presidente.

In chiusura la presentazione dei 5 candidati alla carica di 3 posti nel Consiglio di Amministrazione: Massimiliano Andreatta, Roberto Casagrande, Maria Rita Ciola, Rudi Oss, Giuseppe Putiginani.











309 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page