Bruno Lucchi: «Resto a casa, ma l'arte non si ferma»

Aggiornato il: mag 5




Le fiere e mostre che dovevano ospitare delle mie opere sono “sospese a data da destinarsi”. Le mie opere mi guardano i pensieri si moltiplicano. Ma l'Arte, in ogni sua forma – Poesia, Pittura, Musica, Architettura, Danza, Teatro e Scultura – aiuta, a volte, a sopportare carichi più o meno pesanti della vita.



In questi giorni di #iostoacasa i pensieri si moltiplicano. Cerco di non farmi condizionare da questo scenario particolare: strade vuote, bar e negozi chiusi, parchi e giardini deserti.

Diverse fiere e mostre – che dovevano ospitare delle mie opere: “sospese a data da destinarsi”. Come ogni altra manifestazione in calendario in queste settimane.

Le prospettive non sono rosee. Il tempo presente disegna ancora, purtroppo, futuri prossimi incerti. Instabili. Precari. Ma sono sempre stato, e continuerò ad essere...


LEGGI IL RACCONTO INTEGRALE DI BRUNO LUCCHI SU IL CINQUE EXTRA

CLICCA SULLA COPERTINA



80 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon