Borgo Valsugana. Anffas, progetto di inclusione con i bambini della scuola dell'infanzia






Al Centro Occupazionale di Anffas Trentino di via Temanza a Borgo Valsugana i ragazzi e gli operatori hanno intrapreso un bellissimo progetto di inclusione con i bambini di tre sezioni della locale Scuola dell’Infanzia. Si chiama "Il progetto delle emozioni!"


Al Centro utilizzando stoffe riciclate vengono realizzati dei pupazzi caratterizzati da un colore diverso per rappresentare le singole emozioni. Il pupazzo giallo è la gioia, quello blu è la tristezza, il verde la calma, il nero la paura, il marrone il disgusto, quello rosa rappresenta l’amore. C'è anche un papazzo fatto di tanti colori perché a tutti capita di provare tante emozioni tutte insieme.



Dal Centro di via Temanza vengono anche scritte delle lettere ai bambini che vengono inviate ogni 15 giorni circa insieme ad un pupazzo per raccontare loro le emozioni vissute dai ragazzi. Insieme alla lettera viene allegata anche una filastrocca accompagnata da disegni molto colorati.

A portare queste lettere è un postino speciale. Si chiama Lorenzo ed è il figlio di una educatrice di Anffas Trentino. Ha un incarico molto importante perché a lui vengono consegnate anche le risposte dei compagni attraverso cartelloni e disegni che i bimbi realizzano pensando all’emozione ricevuta.

pubblicità

Un'attività molto intensa e creativa che vede coinvolti tutti i ragazzi del Centro di via Temanza che ogni settimana si ritrovano per realizzare i pupazzi. A ciascun ragazzo è assegnato un compito ben preciso: c’è chi prepara l’imbottitura, chi prepara gli stampi, chi si arma di ago e filo e chi scrive le lettere e le filastrocche.

Dai bimbi della Scuola dell'Infanzia spesso arrivano ai ragazzi di Anffas delle sorprese che ogni volta vengono aperte con una gran festa collettiva. L'obiettivo finale, terminata l'emergenza sanitaria, è di far incontrare i bambini e i ragazzi di Anffas personalmente per trascorrere insieme dei bei momenti in amicizia e serenità.

Non è la prima volta che i ragazzi di Anffas Trentino e i bambini della Scuola dell'Infanzia di Borgo collaborano insieme con lo scopo di fare amicizia. Per i ragazzi del Centro Occupazionale riuscire a conoscere e ad esprimere le proprie emozioni ha un valore pedagogico molto importante perché in questo modo imparano a conoscersi e a crescere. Il progetto vede il coinvolgimento di una sessantina di bambini che partecipano all'iniziativa dimostrando molto entusiasmo che restituiscono con i loro colorati lavoretti e disegni che recapitano ai ragazzi di Anffas Trentino.



246 visualizzazioni0 commenti